A- A+
Il Sociale
Padovana 59 enne indagata per apologia di crimini contro l’umanità


Nei giorni scorsi una donna di 59 anni a causa di una banalissima lite, ha aggredito verbalmente e anche fisicamente una signora marocchina, insultata pesantemente con frasi dal contenuto razzista e xenofobo fino ad arrivare a invocare lo sterminio di tutti i marocchini e ha fatto riferimento a Hitler.

La lite si è accesa il 22 maggio e gli insulti riservati alla signora immigrata riportati dai vari quotidiani, sono ignobili: “Per me potete morire voi e i vostri bambini..no de giusto gaveva fatto pulizia ma no i ghe ga fato finire l'opera. In che Italia di m... semo drio vivere... A ve ricordo che mi son puro sangue, no go paura de nessun marochino de m... I ga da brusare vivi. Così se fa vera pulisia. I ga da morire, brusare come gli ebrei, eliminati dalla faccia della terra, casa mia xe sacra... Questi i xe solo boni de spacciar droga... sti porsei bisogna farli morire tutti, dovete fare pulizia di questa razza di m... di marocchini". La raffica di insulti razzisti e violenti non si è fermata neppure con l’arrivo delle Forze dell’ordine.

Il quartiere Arcella di Padova è una zona che ha una presenza alta di immigrati extracomunitari, dove però le tensioni non si sono mai placate in questi anni.

Premettendo il fatto reale che in alcune situazioni (di solito nei quartieri periferici delle città), la convivenza tra immigrati e italiani o tra immigrati appartenenti a comunità molto differenti tra loro, non è facile. Tale violenta e squallida aggressione di stampo razzista, non può essere legittimata nemmeno in parte.

 

Tags:
insulti razzisti
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?

Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?


casa, immobiliare
motori
Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia

Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.