A- A+
Il Sociale
Il Cantante della Solidarietà Salvatore Ranieri si racconta in un libro
Salvatore Ranieri con il direttore di Afffari Angelo Maria Perrino e Pietruccio Montalbetti dei Dik Dik

In occasione dei 18 anni di attività, il "Cantante della Solidarietà" Salvatore Ranieri ha voluto scrivere un libro in cui racconta come ha iniziato il suo percorso Sociale attraverso aneddoti e incontri con molte persone ed Associazioni di Volontariato, accompagnando le pagine con alcune delle foto più significative partendo dalla sua infanzia.

Nel 1998 iniziò l’avventura che portò Salvatore Ranieri a trasformare la passione per la musica e l’attenzione per i bisogni altrui in un’attività continua in quasi due decadi ha donato 300.000 euro a enti e associazioni di tutta Italia per finanziare progetti dedicati a realtà bisognose come prima infanzia, senzatetto, ricerca scientifica, disabili, comunità e popolazioni colpite da calamità naturali, anche affiancandosi e sostenendo numerosi Associazioni di Beneficenza e Volontariato.

Le collaborazioni musicali con artisti quali i Nomadi, Enrico Ruggeri, Andrea Mirò, Dik Dik e quelli sociali accanto a don Mazzi e don Gallo, alla Fondazione don Gnocchi ed alla Fondazione Falcone di Palermo hanno costruito un lungo percorso sfociato nella nascita di una vera e propria associazione. Negli anni ha avuto l'onore di essere chiamato in tutta Italia per fare concerti ove, ogni volta, ha abbinato progetti specifici sia sostenendo iniziative locali che campagne nazionali Quella del Cantante della Solidarietà è una storia che coinvolge molti giovani, sensibilizzandoli al volontariato ed unendo molte famiglie e tante realtà. Il percorso Sociale intrapreso 17 anni fa ha portato a far conoscere una realtà diversa, di un giovane che ha saputo con il tempo dare un senso a questa storia donandosi attraverso la Musica visitando e toccando le realtà di tante Associazioni di Volontariato Italiane che oggi lo coinvolgono in ogni Iniziativa Sociale. Un nuovo punto di inizio è stato scritto il 14 Settembre 2014 con la nascita di Il Cantante della Solidarietà ONLUS, Associazione Benefica voluta fortemente per poter operare e portare un aiuto in modo ancora più concreto.

La storia del Cantante della Solidarietà dimostra che non esiste solo l'audience e il mercato ma che l'arte si può fare anche portando aiuto e un sorriso a tante persone che sono in difficoltà.

Tra le tante iniziative di Ranieri c'è stata anche quella del novembre 2013 con i festeggiamenti per i 30 anni di vita della Fondazione Exodus di Don Mazzi (evento a cui è stata scattata la foto pubblicata qui sopra, ndr). "Fu un evento ricco di emozioni", si legge nel libro, "e mai avrei pensato che sul palco del centro S.O.S. potesse formarsi una banda composta da persone che apparentemente non avevano nulla a che spartire: c'ero io ed assieme a me il mio bassista e amico Steve "Ferrovecchio" e con Angelo Perrino, nella vita giornalista ma per l'occasione alla batteria, Alberto Cimarrusti, chitarrista milanese, Maurzio Rotaris della Bar Boon Band (la band composta da senzatetto, barboni, da cui il nome, e da chi dà loro una mano quotidianamente) suonava la chitarra elettrica, con noi un musicista di strada Marco Furini e Pietruccio Montalbetti, figura storica della musica italiana con i Dik Dik, che si rivelò anche essere una persona di grande spessore umano".

Tags:
salvatore raniericantante solidarietà
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Renault Arkana e-tech 145, la nouvelle vague diventa ibrida

Renault Arkana e-tech 145, la nouvelle vague diventa ibrida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.