A- A+
Sport
Andrea Pirlo non pianga, stiano Allegri e orgogliosi gli juventini

Andrea Pirlo, prima di lasciare il nostro calcio, non pianga!
Gli Spagnoli hanno vinto, con merito, il loro secondo "triplete" e la quinta coppa "dalle grandi orecchie"- la quarta negli ultimi 10 anni !- sollevata da Xavi che, come Andrea, si è congedato dal pallone di vertice.
Ma gli italiani, non solo i giocatori e i fans della Juventus, ma tutti gli sportivi del Paese, sono usciti, con dignità e orgoglio, dallo stadio di Berlino.....e devono esserne fieri e... Allegri !
La sfida, alla vigilia ritenuta impossibile, i bianconeri l'hanno giocata, quasi sempre, alla pari con un Barcellona non stellare, ma micidiale nei tre"amigos" : Neymar, Messi e Suarez hanno realizzato ben 122 reti, in questa esaltante stagione, che ha fatto dimenticare ai fans bluegrana lo squadrone di Guardiola. È mancata, forse, qualche giocata da campione di Tevez.

Alla stagione, storica per la Vecchia Signora, è mancata la ciliegina sulla torta, l'ultimo scatto, ostacalato, nel rush finale, anche dal grave errore dell'arbitro turco Cakir, che non ha concesso, nella ripresa, il rigore, clamoroso e solare, su Pogba.
Il Barca esulta, nella notte di Berlino, dove 9 anni fa fecero festa, nello stesso stadio, gli azzurri di Lippi, ex tecnico bianconero.
Ma don Marcello appartiene, ormai, alla storia della società torinese. Il futuro è di Allegri che, in 10 mesi, è passato dalle contestazioni dei nostalgici di Conte a un passo da una "galattica" tripletta. Max è andato avanti, con determinazione, stile e senza drammatizzare il calcio che, per lui, è gioia. Il livornese-che crede nella solidarietà del gruppo, da non assillare mentre Conte puntava sulla rigida disciplina militare- è arrivato dove il suo predecessore non si era neanche avvicinato.

A luglio, la Juventus ripartirà, senza la Coppa in bacheca -consegnata a Xavi dall'onesto Platini e non dal discusso satrapo svizzero, Blatter- e senza Tevez in campo.
Ma, con nuovi campioni, con il ritorno a Torino di giovani cannonieri italiani, come Berardi e Zaza. E con la grinta dei vecchi, in primis Buffon-che ha annunciato l'intenzione di giocare sino al 2018-i vice-campioni d'Europa tenteranno di regalare ad Andrea Agnelli-che ha abbracciato, commosso- tutti i giocatori, la terza Coppa dei Campioni.

Pietro Mancini

Iscriviti alla newsletter
Tags:
pirloallegrijuventini
in evidenza
Ciclone al Sud, sole al Nord Il meteo divide l'Italia in due

Come sarà il weekend

Ciclone al Sud, sole al Nord
Il meteo divide l'Italia in due

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Nuovo Mercedes Citan, piccole dimensioni per un grande van

Nuovo Mercedes Citan, piccole dimensioni per un grande van


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.