A- A+
Sport
Balotelli: "Tornerò in nazionale, l'ho promesso a mio padre"

"Come mi sento? Come uno che ha appena messo da parte il primo tempo della sua carriera. Giocata e vissuta da ragazzo. Non tutto e' andato bene, ho sprecato diverse occasioni. Ma la partita non e' finita... Ho ancora un secondo tempo davanti. Ora me lo gioco e vivo da uomo. Lo so che molti non credono alla mia rimonta. Ma ho il dovere di provarci. E la certezza di riuscirci". Mario Balotelli, a distanza di poche ore dal suo ritorno in maglia rossonera, si confessa in un'intervista alla Gazzetta dello Sport in cui parla del suo passato, del suo presente e del suo futuro.

"Ho una promessa da mantenere con me stesso, la mia famiglia, il Milan, Mihajlovic, Raiola e chi mi vuole bene... Riparto da zero. So che non posso piu' sbagliare niente, non posso pretendere nulla e devo riconquistare tutto. Mi metto a disposizione. Accetto ogni regola. Avro' spazio se lo meritero'. Ma non ho dimenticato come si gioca al calcio. Rientro pieno di energia, voglia di lavorare, entusiasmo. La mia partita non e' ancora finita". Parole che fanno immaginare una maturita' appena conquistata. Supermario spiega:

"Ho 25 anni, non sono piu' un bambino. E ho buttato via gia' troppe occasioni. E poi c'e' la vita. Quella non la programmi. E quando ti presenta il conto all'improvviso, e' li che cambi. Sono le situazioni che ti fanno maturare. Si tratti della gioia di capire cosa vuol dire essere padre o del dolore di perderlo, un padre", ha detto in riferimento alla recente perdita del papa' adottivo. L'attaccante parla del Liverpool assumendosi le proprie responsabilita' ("Mi prendo le mie colpe, ma anche il modulo scelto da Rodgers non era congeniale alle mie caratteristiche"), si illumina quando parla della figlia Pia ("E' una tenerezza infinita. Quando Pia sorride, il mondo che a volte sembra in bianco e nero torna ad essere a colori. Io sono innamorato pazzo di mia figlia. Quando e' cominciato il rapporto con lei, e' cambiato tutto"), racconta come e' arrivata l'idea Milan bis ("All'improvviso. Mino (Raiola, ndr.) mi ha avvertito sabato: "fai i bagagli e prendi un aereo privato, torni al Milan"), il suo rapporto con Mihajlovic ("Il mister mi conosce sin da quando ero ragazzo. Mi ha ascoltato, senza farsi condizionare dai si dice, e gia' solo per questo lo ringrazio") e la sorpresa Berlusconi: "Il si' di Berlusconi e' stata la sorpresa piu' grande di tutte. Non me lo sarei mai aspettato. Quella frase su di me fu estrapolata da un contesto. Non sono mai stato una mela marcia. Ero un ragazzino, ora trovera' un uomo. E lo ripaghero' della fiducia". Sullo stile imposto dal Milan, Balotelli si adeguera': "Mi e' stata chiesta maggiore sobrieta' nel look, di seguire quello che e' lo stile Milan e io mi adeguero' senza problemi. Ho un taglio di capelli da sempre, non lo esagerero'. Porto questa medaglietta, e' vistosa, e' vero: ma sa chi me l'ha regalata? Mia madre. Guardi cosa c'e' scritto (la mostra, ndr) : "Professionalita', umilta', impegno".

Dovrei toglierla?". Un pensiero al fenomeno razzismo ("non va sopportato, va debellato"), ma anche ai prossimi Europei: "Ci penso, voglio fare bene col Milan riconquistare la maglia azzurra. Ma ora devo solo lavorare. Un passo alla volta. Se ne metto insieme tanti magari si arriva fino in Francia. Voglio giocare l'Europeo, faro' di tutto per riuscirci. Rivedermi con la maglia della Nazionale era uno dei desideri di mio padre prima di morire. Lo devo anche a lui". Balotelli, inoltre, in un'intervista esclusiva a "Premium Sport" che sara' trasmessa all'interno dell'edizione delle 13 di "Sport Mediaset" su Italia 1, a proposito del suo ritorno, dichiara: "Prima c'era il Mario ragazzo, ora Mario e' tornato uomo: comincia la sua carriera da uomo. Ringrazio Sinisa che mi ha voluto, il presidente che mi ha dato fiducia, e non me l'aspettavo, e Galliani. Si sono fidati dell'uomo Balotelli piu' che del Balotelli giocatore, perche' quello lo conoscete tutti. Spero di aiutare il Milan e la Nazionale: alla maglia azzurra tengo e tornarci sarebbe anche un regalo per mio padre. Lui ci teneva e so che stava male sapendo che non ero piu' nel giro".

Tags:
balotellimilanpadrenazionaleberlusconi
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Ilary Blasi: "L'immaginazione dell'uomo...". LADY TOTTI, FOTO

Ilary Blasi: "L'immaginazione dell'uomo...". LADY TOTTI, FOTO


casa, immobiliare
motori
Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw

Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.