A- A+
Sport
Europa League, cadono Napoli e Fiorentina

Finisce in Ucraina l'avventura europea del Napoli e si spegne il sogno dei partenopei di agguantare la finale di Varsavia. Nella gara di ritorno della semifinale di Europa League, i partenopei perdono per 1-0 in casa del Dnipro e in virtu' dell'1-1 dell'andata vengono eliminati. Dopo un primo tempo opaco, la squadra di Benitez capitola su un colpo di testa di Seleznyov realizzato al 13' del secondo tempo.Nel finale concitato traversa di Matheus in contropiede.

La gara e' stata una rincorsa isterica al gol, che trova pero' il Dnipro al 13' della ripresa con Seleznyov preferito a Kalinic. Serviva a quel punto un gol per andare ai supplementari ma la difesa scientifica messa in piedi dal tecnico Markevych ha reso il tutto una scalata dell'Everest. Di due, neanche quella piu' favorita tra le italiane ce l'ha fatta, la finale del 27 maggio a Varsavia sara' tra il sorprendente Dnipro e il Siviglia detentore del titolo. Eppure Benitez aveva messo in campo il massimo del potenziale offensivo, puntando su Gabbiadini dal primo minuto alle spalle di Higuain e affiancato da Insigne e Callejon. Il Pipita e lo spagnolo tradiscono le attese, il primo sbagliando forse l'unica vera palla gol del match, capitata all'8' grazie ad un filtrante di Inler e capitolando al 28' su colpo di testa deviato dall'ottimo Boyko in angolo. Il secondo perche' non la vede mai e si limita quasi esclusivamente a correre, ma a vuoto. Per il resto, va di poco meglio nella ripresa, quando dopo il gol Benitez inserisce Mertens e Hamsik. Ma il gol lo trovano gli ucraini, fin li' determinati nel difendere ad ogni costo l'1-1 ma abili a sfruttare uno dei pochi contropiede concessi dai partenopei. Al 13' e' un cross di Konoplyanka che imbecca Seleznyov, il quale prende il tempo a Britos in un abbraccio reciproco e il suo stacco si insacca sotto l'incrocio per l'1-0 ucraino. Entra a quel punto Mertens per Insigne e proprio il belga al 23' si coordina bene dalla distanza ma non riesce ad inquadrare. Con il Dnipro tutto sulla difensiva, nel finale il Napoli preme e per due volte in mischia per poco non passa. Ci prova anche Maggio in un finale costellato di mischie furibonde da cui il Dnipro si salva per due volte, con Boyko, e per poco non raddoppia con il nuovo entrato Kalinic su cui Andujar si supera due volte e per un'altra si salva con la traversa su pallonetto di Matheus. Dall'altra parte il Napoli consuma tutti i 5' di recupero senza impensierire mai.Forse con la testa gia' ad un finale di campionato che vedra', per tornare in Champions, gli azzurri costretti a fare di tutto per recuperare il terzo posto in classifica. Davvero un finale che nessuno osava immaginare sotto il Vesuvio.

Fiorentina di nuovo ko, Siviglia in finale - Si ferma in semifinale l'avventura europea della Fiorentina, che al Franchi dopo il 3-0 subito nella gara d'andata dal Siviglia, si fa rifilare un altro un pesante 2-0. I viola partono forte e sfiorano in vantaggio con Rodriguez di testa, la cui conclusione e' miracolosamente salvata da Rico, ma a passare in vantaggio sono gli ospiti con Bacca, bravo ad anticipare tutti sugli sviluppi di una punizione. Immediato il raddoppio andaluso, con Carrico che sugli sviluppi di una punizione battuta da Banega e perfezionata da Coke con un bel cross da destra, anticipa tutti i difensori viola e la mette alle spalle di Neto. Gli uomini di Montella cercano la rete dell'1-2, ma Rico si supera in un paio di interventi, mentre nella ripresa Ilicic spreca malamente un calcio di rigore concesso per un atterramento in area di Pizarro.

Partenza shock per la squadra di Montella, che nel primo minuto rischiano di passare immediatamente in svantaggio su di un'iniziativa di Coke, ma Rodriguez e compagni si salvano in calcio d'angolo.Passata la grande paura, la Fiorentina reagisce con l'egiziano Salah, che riceve palla da Ilicic e tira in porta, ma la sua conclusione viene deviata da Kolodziejczak. Il possesso palla e' soprattutto di marca viola e al 10' Pizarro ci prova da fuori area, ma anche in questo caso il suo tiro e' in corner. Proprio sugli sviluppi di un calcio d'angolo al 15' la Fiorentina costruisce la sua occasione piu' ghiotta: palla battuta in mezzo da Mati Fernandez e incornata di Gonzalo Rodriguez, ma Rico riesce miracolosamente a deviare la palla sopra la traversa. Sospinta da un Franchi gremitissimo la Fiorentina spinge forte sull'acceleratore, ma non riesce a segnare, mentre al primo affondo al 21' gli ospiti passano in vantaggio. Su di un corner corto il piu' bravo ad inserirsi e' Bacca, che anticipa tutti (anche Neto) e praticamente chiude a doppia mandata il discorso qualificazione. La Fiorentina crolla psicologicamente e dopo nemmeno 5 minuti subisce la seconda rete, nuovamente per una dormita generale della difesa. Punizione battuta da Banega per Coke che la mette in mezzo, dove Carrico ancora una volta arriva prima di tutti i difensori viola. Gli uomini di Montella concedono troppo agli avversari, che sfruttano anche i numerosi errori viola in fase difensiva, ma fortunatamente Benega e Coke non approfittano delle dormite di Savic e compagni. La Fiorentina sembra incapace di reagire, ci prova solo Mati Fernandez al 35' ma la sua conclusione e' alta.Nella ripresa Montella inserisce Pasqual al posto di Basanta e subito il terzino si fa vedere guadagnando una punizione interessante poi battuta da Mati Fernandez, sulla quale si fa pericoloso di testa Borja Valero. La Fiorentina preme sull'acceleratore e con Salah impegna Rico con un bel tiro ravvicinato, sulla ribattuta si avventa Ilicic che finta e tira, ma trovando nuovamente il portiere spagnolo sulla sua strada. Il Siviglia risponde con il solito Bacca, ma Vidal non arriva in tempo all'appuntamento con il gol. Al 20' l'arbitro concede un calcio di rigore per uno sgambetto in area di Krychowiak su Pizarro. Se ne incarica Ilicic che pero' manda il pallone in curva, completando una partita disastrosa per i toscani in fase realizzativa. Nel finale i viola provano un ultimo, disperato attacco con Ilicic alla ricerca della rete dell'orgoglio, ma il Siviglia si chiude alla grande raggiungendo la seconda finale consecutiva.

Montella "futuro? magari Fiorentina non mi conferma..." - Vincenzo Montella ripete di avere ancora un contratto con la Fiorentina e rimanda ogni decisione sul suo futuro a fine anno, ma le sue parole dopo l'eliminazione dall'Europa League sembrano quasi un addio. Ai microfoni di Mediaset Premium, infatti, il tecnico viola spiega: "Ho un contratto, vediamo alla fine del campionato. Il mio pensiero la societa' lo conosce gia', vediamo cosa succede alla fine del campionato, magari non mi confermano se non otteniamo quanto voluto". Secondo Montella "per le risorse a disposizione, la squadra ha fatto un passettino in piu' di quello che poteva fare in questi tre anni". Infine quello che sembra quasi un discorso di commiato: "Io mi auguro di trovare sempre uomini di questo livello e lo auguro anche alla Fiorentina di trovare uomini cosi' nel proprio futuro".

Tags:
europa leaguenapolifiorentina
in evidenza
Claudia, bomber di sfondamento La Romani fa 4 gol per l'Italia

Wanda, Fico e... Gallery Vip

Claudia, bomber di sfondamento
La Romani fa 4 gol per l'Italia

i più visti
in vetrina
Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.