A- A+
Sport
Galliani indagato per l'acquisto di Paletta: bancarotta fraudolenta

L'amministratore delegato del Milan Adriano Galliano è indagato nell'inchiesta sul crac del Parma calcio con l'accusa di concorso in bancarotta fraudolenta. Ne dà notizia la Gazzetta di Parma.
 
Non è noto quali siano i dettagli dell'accusa. Gli inquirenti starebbero indagando sull'acquisto da parte del Milan, lo scorso gennaio, del difensore Gabriel Paletta: il club rossonero avrebbe speso 2 milioni e mezzo, una cifra considerata inferiore alla reale quotazione di mercato del giocatore che avrebbe ulteriormente impoverito le casse della società gialloblu sull'orlo del fallimento.

 Le indagini sul default del Parma di Ghirardi proseguono: in questi giorni la Procura di Parma ha presentato una richiesta di proroga di sei mesi. Possibili nuovi avvisi di garanzia che, secondo il quotidiano locale, potrebbero ancora non essere stati notificati ai diretti interessati, compreso quello a Galliani.

Tags:
gallianibancarottapalettaparma
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Jeep Compass: grazie agli incentivi è ancora più facile sceglierla

Jeep Compass: grazie agli incentivi è ancora più facile sceglierla


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.