A- A+
Sport
Ibrahimovic, il serial killer confessa. "Stavo per ucciderlo, ma..."

Peter Mang è noto anche come il serial killer di Malmoe: sta scontando l'ergastolo per tre omicidi a sfondo razziale e sospettato di altre 8 morti sospette. E una delle vittime ha rischiato di essere Zlatan Ibrahimovic, a suo dire. Lo ha confessato nella sua autobiografia.

L'episodio è datato 2010 quando Mangs incontrò l'attaccante del Psg nella sua Malmoe. "Ma non avevo un’arma in quel momento. Mi sono precipitato a casa per prendere una pistola, ma quando sono tornato sul posto era già andato via".

Ibra aveva appena parcheggiato la sua Ferrari in una zona vietata. "Un tipico atteggiamento balcanico", ha scritto il serial killer nel libro. Che ammette: "Ho pensato che ci sarebbe stato parecchio rumore sui media se gli avessi sparato".

Tags:
ibrahimovicserial killer
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Jeep Compass: grazie agli incentivi è ancora più facile sceglierla

Jeep Compass: grazie agli incentivi è ancora più facile sceglierla


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.