A- A+
Sport
blanc

La voce si fa sempre più insistente: Laurent Blanc è pronto per l'Inter. Massimo Moratti sta pensando di cambiare la guida tecnica della squadra. Il futuro di Stramaccioni è appeso a un filo. Lui dice: "Siamo nella bufera, ma la Coppa Italia per me non è decisiva". Per il futuro si parla del centrocampista greco del Bologna, Kone, ma anche di Gomez e Aubameyang.

"DAREMO TUTTO" - "La Roma arriva da un buon momento, ha fatto riposare anche sei-sette giocatori e noi invece siamo con gli stessi senza Gargano e Nagatomo. Le due squadre arrivano all'appuntamento in condizioni diverse ma conosco la tempra dei miei giocatori, non prometto la finale ma che daremo tutto sul campo di San Siro". Cosi' il tecnico dell'Inter, Andrea Stramaccioni, alla vigilia della sfida di ritorno della semifinale di Coppa Italia con la Roma. "Chivu? Si e' allenato regolarmente, valutero' se metterlo tra i convocati ma e' fermo dalla partita con la Juventus, e' impensabile il suo utilizzo domani", ha aggiunto il mister romano, che solo domani rendera' nota la lista dei convocati per tentare qualche recupero in extremis.

GARA CONTRO ROMA CI DARA' CARICA IN PIU' - "La situazione e' questa, e' gia' un po' che conviviamo con l'emergenza ma non e' mai stato un alibi e non lo sara' nemmeno ora". Alla vigilia della semifinale di ritorno di Coppa Italia contro la Roma, il tecnico dell'Inter Andrea Stramaccioni non perde il suo ottimismo, nonostante un campionato che si sta rivelando sempre piu' complicato. "Sono convinto che questa partita ci dara' una motivazione e una carica in piu' - spiega in conferenza stampa il mister dei nerazzurri - per ribaltare un pronostico che alla vigilia per qualcuno sembra chiuso". "Fermo restando il valore della Roma, che non abbiamo battuto nemmeno quando eravamo al completo. Siamo carichi, sara' difficilissima ma vogliamo ribaltare i pronostici che ci vedono sfavoriti per il passaggio del turno". Ieri Moratti ha in sostanza dato nuovamente la fiducia al tecnico romano: "In questo momento la fiducia e' per tutti, non solo per l'allenatore. Sino al 30 giugno tutti dovremo dare il massimo e poi il presidente tirera' le somme come meglio riterra'. Il mio futuro e di tutti non dipendera' pero' solo dalla partita di domani, che e' importantissima ma non decisiva, ma da tutta la stagione. Siamo in una situazione di bufera ma navighiamo tutti assieme".

"NO ALIBI MA CON ROMA SARA' DIFFICILE"- Per Stramaccioni la Roma e' un avversario ostico da battere: ad oggi non e' mai riuscito a batterla. "Ci proveremo con tutte le nostre forze - ha dichiarato -. Ho saputo dell'entusiasmo, dei 50.000 biglietti gia' venduti e questo ci da' la carica. Ce la stiamo mettendo tutta e faremo il possibile per dare una soddisfazione enorme ai nostri tifosi che ci stanno seguendo. Metteremo tutto in campo per questa maglia. Dall'emergenza tireremo fuori ancora piu' voglia e rabbia. La Roma a livello di talento e' una formazione molto attrezzata. Ha mostri sacri del calcio italiano come Totti e De Rossi e giovani forti. E' una squadra che puo' crescere molto e diventare una delle piu' forti del campionato italiano". Determinazione guidata dalla necessita' di vincere per assicurarsi il futuro sulla panchina nerazzurra, anche se Stramaccioni e' convinto che la scelta di Moratti non sia condizionata solamente dalla sfida con la Roma. "La fiducia in questo momento e' per tutti e dobbiamo dare il massimo tutti, da me al giardiniere. Il presidente tirera' le somme alla fine, ma non credo che il mio futuro dipenda da domani. Il giudizio sara' dato su quello che e' stato fatto durante l'anno. La finale di Coppa Italia non la reputo decisiva per il mio futuro e per quello di altri".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
interstramaccionicoppa italia
in evidenza
E-Distribuzione celebra Dante Il Paradiso sulle cabine elettriche

Corporate - Il giornale delle imprese

E-Distribuzione celebra Dante
Il Paradiso sulle cabine elettriche

i più visti
in vetrina
Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%

Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%


casa, immobiliare
motori
Heritage di Stellantis protagonista ad “Auto e Moto d’Epoca 2021”

Heritage di Stellantis protagonista ad “Auto e Moto d’Epoca 2021”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.