A- A+
Sport
Italia, chi è Simone Pafundi: il classe 2006 convocato in nazionale da Mancini
Simone Pafundi (Lapresse)

Pafundi, convocazione record: Mancini lo chiama a 16 anni per i test con Albania e Austria

Per le due amichevoli dell'Italia contro Albania e Austria spicca la prima convocazione per Simone Pafundi, trequartista dell'Udinese classe 2006. Si tratta di uno dei talenti più puri emersi dalle giovanili italiane che a maggio, ad appena 16 anni e tre mesi, aveva esordito in serie A nei minuti finali della partita con la Salernitana battendo il record di debuttante più giovane in Serie A del ghanese Stephen Appiah (17 anni e 49 giorni). Sempre a maggio era già stato chiamato da Roberto Mancini per lo stage dei calciatori di interesse per la nazionale.

Chi è Simone Pafundi: il classe 2006 convocato in Nazionale da Mancini

Simone è nato Monfalcone il 14 marzo del 2006, da genitori napoletani trasferitisi in Friuli. A cinque anni inizia a giocare per la squadra del suo paese e si mette subito in luce per il talento fuori dal comune che lo porta a giocare sempre da 'sotto età'. Nel 2014 viene notato dall'Udinese durante un torneo a Rivignano. Le sue doti di agilità, a cui abbina la grande rapidità nel saltare l'avversario e una capacità realizzativa e di assist fuori da comune, lo portano a prendersi la ribalta anche tra gli Esordienti bianconeri e in tutta la trafila nelle giovanili fino all'approdo, lui 2006, in una Primavera dell'Udinese fatta di 2003 e 2004. Arriva così il trionfo nel torneo Primavera 2 chiuso con 6 reti e 7 assist in 14 presenze (complice un infortunio che lo ha tenuto fuori da novembre a febbraio) e la chiamata in prima squadra dove comincia ad allenarsi agli ordini di Gabriele Cioffi e poi di Andrea Sottil.

Pafundi era stato vicino a cedere alle lusinghe del Chelsea che voleva portarlo nelle proprie 'academy' in Inghilterra, ma la voglia dei genitori di non allontanarlo troppo da casa lo hanno convinto a firmare il primo contratto da professionista, triennale, appena compiuti i 16 anni di età. Il fratello Andrea, classe 2004, è suo compagno di squadra nella Primavera dell'Udinese: "In campo magari stiamo meno insieme, perché c'è chi gioca di più e chi gioca di meno, ma fuori dal campo per me è tutto", ha raccontato Simone, "condividere lo spogliatoio con lui mi ha dato una grande mano per rendere al meglio".

 

 
Iscriviti alla newsletter
Tags:
mancininazionalepafundi




in evidenza
World Press Photo, ecco la foto vincitrice del 2024

La “Pietà” di Gaza

World Press Photo, ecco la foto vincitrice del 2024


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


motori
DS E-TENSE FE23 in Nero e Oro per l'E-Prix di Monaco

DS E-TENSE FE23 in Nero e Oro per l'E-Prix di Monaco

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.