A- A+
Sport
Italia ripescata ai Mondiali Qatar 2022: TAS DI LOSANNA TUTTA LA VERITA'
Roberto Mancini (Lapresse)

Italia ripescata ai Mondiali Qatar 2022: Tas di Losanna, Cile-Ecuador e Fifa, ecco la verità

Tas di Losanna arbitro dei ripescaggi ai Mondiali di calcio (partita inaugurale il 21 novembre, finalissima il 18 dicembre)? Possibile. Da qui a dire che questa situazione possa portare all'Italia di Mancini (che ha chiuso la stagione con un bruciante 5-2 subito contro la Germania in Nations League) ripescata per la massima manifestazione iridata che si giocherà in Qatar ce ne passa: le chance degli azzurri sono praticamente a zero. Però il Cile è determinato a portare la questione Ecuador-Byron Castillo (su cui la Fifa si è espressa con tanto di assoluzione) sino al Tribunale dello Sport svizzero. Ma non potrà farlo subito. Vediamo la situazione.

Italia ripescata ai Mondiali Qatar (praticamente impossibile): Cile al Tas vs l'Ecuador. Ma non subito

"Andremo al Tas". La Federcalcio del Cile ha fatto trapelare la volontà di portare il caso Ecuador-Byron Castillo al Tribunale dello Sport di Losanna. Situazione che lascia aperta la porta a soluzioni clamorose pur se improbabili: in primis il ripescaggio di una nazionale al posto di quella ecuadorena se il giudizio della Commissione Disciplinare della Fifa fosse sconfessato. E qua torna il tormentone "Italia ripescata ai Mondiali di calcio in Qatar" che prosegue stancamente da più di due mesi, pur senza reali possibilità di trasformarsi in qualcosa di reale. Già, perchè il presidente della Figc, Gabriele Gravina, ha escluso l'ipotesi che stava montando alcune settimane fa (sull'onda delle "rivendicazioni" legate al ranking e all'articolo 6 della Fifa).

E, se mai dovesse "cadere" l'Ecuador, appare chiaro che il Cile sarebbe in pole position per prendere il posto dei rivali al Mondiale di calcio che si giocherà in Qatar dal 21 novembre al 18 dicembre 2022.

Italia ripescata ai Mondiali Qatar: Cile vs Ecuador-Byron Castillo, appello alla Fifa. Poi il Tas

Ad ogni modo vediamo di capire le prossime mosse del Cile sul ripescaggio ai Mondiali di calcio. Il Tas non è la fermata successiva dopo la bocciatura data dalla Commissione Disciplinare della Fifa, che ha scagionato Byron Castillo (accusato di essere colombiano di passaporto e non avere titolo per giocare con la nazionale dell'Ecuador). Ora si andrà obbligatoriamente in appello sempre in seno alla Fifa (non si può percorrere altra strada). Preso atto delle motivazioni della sentenza partirà "il ricorso che presenteremo alla FIFA. In seguito, se non c'è una soluzione favorevole per il nostro Paese, andremo al Tas, è una procedura naturale quando non si accetta una sentenza, con prove molto eloquenti e fondate. Continueremo su quella strada. Continueremo con la stessa convinzione. la stessa forza, fino alla fine”, ha spiegato Pablo Milad presidente dell'Asociación Nacional de Fútbol Profesional (ANFP).

Il problema è che questi ricorsi del Cile per il ripescaggio ai Mondiali del Qatar (che, per l'Italia restano una chimera vista la situazione attuale) saranno una corsa contro il tempo - grande alleato dell'Ecuador.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ecuadoritalia ripescata ai mondialimondiali di calciomondiali qatar




in evidenza
Il "Gioco dell'oca" diventa leghista C'è la casella Stop utero in affitto

Europee/ L'idea di Lancini

Il "Gioco dell'oca" diventa leghista
C'è la casella Stop utero in affitto


in vetrina
Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove

Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove


motori
Vespa World Days 2024: oltre 30mila vespisti convergono a Pontedera

Vespa World Days 2024: oltre 30mila vespisti convergono a Pontedera

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.