A- A+
Sport
Juventus, scoppia il caso del calzino di Morata. Allegri furioso

Pessima serata per Alvaro Morata nella trasferta di Champions League che la Juventus ha affrontato sul campo del Borussia Moenchengladbach. Al di là della prestazione non all'altezza delle aspettative, l'attaccante spagnolo ha pure visto aprirsi un caso legato ai suoi calzettoni. L'ex centravanti del Real Madrid infatti ne aveva indossati un paio fucsia, di colore non uniforme a quello della divisa, rosa.

L’arbitro Kuipers, in modo probabilmente troppo fiscale (ma seguendo il regolamento) lo ha costretto a uscire dal campo per cambiarseli. Il tutto lasciando la Juventus in dieci uomini per almeno tre minuti.

Massimiliano Allegri non l’ha presa bene e a fine partita lo ha detto chiaramente: "Bisogna crescere non si può stare tre minuti fuori perché un giocatore deve cambiarsi i calzini. Il regolamento dice che la divisa deve essere uniforme, e allora non ci si può mettere i calzini di un colore diverso: non è una sfilata di moda, porca miseria, ma una partita di calcio".

La chiusura è dura: "Sono molto arrabbiato per questo. Sono ragazzi, ma bisogna che inizino a capire certe cose".

Tags:
juventuscalzinomorataallegri
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.