A- A+
Sport
Juventus sotto attacco del secondo azionista: "Con Superlega danno d'immagine"

Juventus e Manchester United sotto attacco di Lindsell Train per il danno reputazionale derivato dal progetto Superlega. Il fondo inglese, che possiede quote di partecipazione in entrambe le società ma del club bianconero è il secondo azionista, ha diffuso un comunicato in cui definisce la Superlega una vera e propria sorpresa.

La società ha tenuto degli incontri con i due club, esprimendo "delusione per il danno reputazionale che Juventus e Manchester United si sono procurati". Qui il testo della lettera, firmata da Nick Train, uno dei due fondatori di Lindsell Train, a cui la Juventus ha già risposto che "purtroppo il contenuto dell’incontro sembra molto diverso da quello che è stato riportato":

"L’approccio agli investimenti di Lindsell Train si basa sull’effettuazione di investimenti a lungo termine in società che possiedono brand e franchising unici. Come parte di questa strategia, abbiamo investito per molti anni in tre grandi squadre di calcio quotate in borsa: Celtic, Juventus e Manchester United, nei nostri conti globali e britannici.

[…] Il nostro caso di investimento si basa sull’aspettativa che a lungo termine il valore di queste istituzioni iconiche aumenti man mano che il seguito del calcio si espande e i media digitali consentono ai fan di interagire più profondamente con i club che supportano. Come per tutte le nostre partecipazioni, non siamo investitori attivisti nei club, ma interagiamo regolarmente con i dirigenti senior, di solito alla pubblicazione dei risultati finanziari.

Uno degli obiettivi del nostro impegno è stato quello di incoraggiarli a gestire i club con logica finanziaria, per garantire che rimangano in grado di affrontare le inevitabili oscillazioni delle prestazioni in campo. Questa è stata una preoccupazione particolare per noi negli ultimi 15 mesi, poiché il COVID ha abbattuto i ricavi di molte società sportive.

L’annuncio della European Super League (“ESL”) ad aprile è stato una sorpresa per noi. In risposta, abbiamo chiesto e abbiamo tenuto incontri con tutti e tre i club (incluso il Celtic, anche se non era un membro dell’ESL). In questi incontri abbiamo espresso il nostro disappunto per il danno reputazionale che Juventus e Manchester United si sono procurati.

Abbiamo chiesto chiarezza sulla loro posizione riguardo all’ESL in futuro. Soprattutto, li abbiamo esortati a tornare a trattative rispettose con tutti i membri della comunità calcistica per lavorare per scopi reciprocamente vantaggiosi. Continuiamo a monitorare attentamente gli eventi man mano che si svolgono, considerando le loro implicazioni per il nostro caso di investimento […]."

 

Commenti
    Tags:
    juventussuperlegalindsell train
    Loading...
    in evidenza
    Covid vissuto con ironia

    Guarda la gallery

    Covid vissuto con ironia

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, quando fresco e temporali? Al Nord presto, ma al Centro-Sud...

    Meteo, quando fresco e temporali? Al Nord presto, ma al Centro-Sud...


    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

    Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.