A- A+
Milan News
Colesterolo cattivo cambia tutto. Colesterlo buono inutile. COLESTEROLO: SITUAZIONE

Colesterolo cattivo cambia tutto. Colesterlo buono inutile. COLESTEROLO: SITUAZIONE

Colesterolo cattivo, forse è necessario rendere le linee guida più rigide. Lo pensa Alberico Catapano secondo cui non servirebbe aumentare il colesterolo buono, poiché non ci sono benefici. I livelli del colesterolo cattivo dovrebbero essere abbassati il più possibile

Colesterolo cattivo cambia tutto. LE NUOVE REGOLE SUL COLESTEROLO CATTIVO

Nuove regole di colesterolo e il colesterolo buono non serve se c'è il colesterolo cattivo

Colesterolo cattivo cambia tutto. LE NUOVE REGOLE SUL COLESTEROLO CATTIVO


Colesterolo cattivo, attenti alle nuove regole: sempre sotto quota 100. E il colesterolo buono non serve, "non ci sono benefici". Vi spieghiamo cosa cambia in tema di colesterolo cattivo.


Colesterolo cattivo cambia tutto. LE NUOVE REGOLE SUL COLESTEROLO CATTIVO - sempre soto i 100mg/dl


Colesterolo, regole più stringenti sui livelli corretto del colesterolo. Il colesterolo cattivo, ovvero LDL, deve essere sempre più basso di 100 mg/dl o di 70 mg/dl per le persone ad alto rischio, contrariamente a quanto stabilito l'anno scorso dalla Società Europea di Cardiologia che aveva raccomandato di stare sotto i 100 solo per soggetti ad alto rischio. Lo ha detto Alberico Catapano, professore ordinario all'Università di Milano, in occasione del XI Congresso annuale della Società Italiana di Terapia clinica e sperimentale (SITeCS)e del Congresso regionale lombardo della Società Italiana per lo Studio dell'Aterosclerosi (SISA).

Colesterolo cattivo cambia tutto. LE NUOVE REGOLE SUL COLESTEROLO CATTIVO - sempre soto i 100mg/dl - parla l'esperto : "il colesterolo LDL può essere portato a livelli veramente bassi

"Contrariamente a quanto si credeva fino ad oggi - afferma Catapano - il colesterolo LDL può essere portato a livelli veramente bassi, soprattutto per chi ha un rischio cardiovascolare elevato: scendere a valori sotto i 50mg/dl porta a benefici cardiovascolari ulteriori senza alcun effetto avverso identificabile". Queste indicazioni sono state confermate anche da un ulteriore studio realizzato tra il 2013 e il 2015 su oltre 25mila soggetti e pubblicato su Lancet a fine agosto 2017.

Colesterolo cattivo cambia tutto. LE NUOVE REGOLE SUL COLESTEROLO CATTIVO  - non serve aumentare il colesterolo buono

Ma non si tratta dell'unica novità relativa al colesterolo: quello 'buono' (HDL) sembra non serva aumentarlo. "I risultati recenti di studi pubblicati sulle riviste scientifiche New England Journal of Medicine e Jama a fine agosto 2017 - precisa Catapano - concludono che l'HDL è un indicatore neutro, e aumentarlo non apporta reali benefici. I benefici fin qui identificati - spiega - derivano da osservazioni epidemiologiche che non tengono conto di altre variabili, quali ad esempio l'alimentazione corretta".

Livelli elevati di colesterolo interessano oggi il 20% della popolazione italiana, ovvero circa 12 milioni di individui.

Tags:
colesterolocolesterolo cattivolivelli colesterolo cattivonuovi livelli colesterolo cattivocolesterolo cattivo sotto 100colesterolo cattivo sempre sotto 100
Loading...

i più visti

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Arriva la nuova Fiat Panda: più eco, più tecnologica e più divertente

Arriva la nuova Fiat Panda: più eco, più tecnologica e più divertente


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.