A- A+
Milan News
Fabrizio Frizzi morto. Magalli: "Mi aveva scritto 'spero portare a casa pellaccia'..."

Fabrizio Frizzi morto. Magalli: "Mi aveva scritto 'spero portare a casa pellaccia'..."

Nell'ultimo messaggio telefonico che Fabrizio Frizzi qualche settimana fa aveva inviato all'amico Giancarlo Magalli aveva scritto "La terapia c'e' e la sto facendo. Non sara' facile, ma spero di portare a casa la pellaccia". Ed era riuscito ad infilare un sorriso anche in una comunicazione drammatica come quella. "Ed e' proprio quel sorriso che non ci abbandonera' mai. E per ogni sorriso che lui ha regalato a noi gli saremo grati. Sempre". Lo scrive Giancarlo Magalli su Facebook, ricordando Frizzi. Magalli ha deciso di non andare in onda oggi con 'I Fatti Vostri'. "Il telefono che suona molto presto la mattina - scrive il conduttore - fa sempre temere cattive nuove, ma mai avrei pensato stamattina che mi avrebbe raggiunto una notizia cosi' dolorosa, cosi' straziante pur se non del tutto inattesa. Aprire gli occhi venendo a sapere che Fabrizio Frizzi li ha chiusi per sempre e' stato terribile. Se ne va un amico carissimo ed un grande collega, ma soprattutto una persona buona. Uno che non ha mai fatto finta di essere buono, come spesso avviene nel nostro ambiente, uno che lo era veramente e che credeva profondamente nell'amicizia. Lo dimostra il fatto che oggi lo piangono milioni di amici". Magalli aggiunge "sapevamo che stava male. Sapevamo che combatteva una battaglia disperata. Sapevamo che non voleva che se ne parlasse per paura di dover smettere di lavorare ed abbiamo tutti rispettato questo suo desiderio, la Rai per prima. Sapevamo anche che la sua paura piu' grande non era andarsene, ma il pensiero di lasciare sole Carlotta e Stella, le sue ragazze"

Fabrizio Frizzi morto. Rita Dalla Chiesa: "Mancherà a tutti"

"Mancherà a tutti", con queste parole Rita Dalla Chiesa, ex moglie di Fabrizio Frizzi ha risposto ai giornalisti che l'attendevano all'uscita dell'ospedale Sant'Andrea dove il conduttore è morto stanotte.

Fabrizio Frizzi morto. Guardì: "Uomo di straordinaria generosità"

"Fabrizio Frizzi era un uomo di straordinaria generosita'. Non era un presentatore, era Fabrizio Frizzi e basta con la sua simpatia il suo modo di fare e la sua gentilezza. Frizzi conosceva le sue condizioni di salute e l'ultima volta che l'ho visto era sereno e sorridente, credo se ne sia andato cosi'". Lo ha detto il regista televisivo Michele Guardi', uscendo dall'ospedale Sant'Andrea di Roma dopo aver salutato per l'ultima volta l'amico e il collega Fabrizio Frizzi, deceduto questa notte a causa di una grave malattia.

Fabrizio Frizzi morto. Berlusconi, italiani perdono amico discreto e fidato

"Ho appreso con grande tristezza la notizia della scomparsa di Fabrizio Frizzi. Se ne va un grande professionista della televisione, ma soprattutto una persona gentile e garbata, un modello di stile e un maestro di simpatia". Lo afferma il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi. "Il suo grande calore umano, che sapeva far emergere nel suo lavoro televisivo, lo ha fatto amare da generazioni di spettatori. La televisione perde uno dei suoi migliori protagonisti, milioni di italiani perdono quello che consideravano come un amico discreto e fidato".

Fabrizio Frizzi morto. Fiorello "grande dolore, raccontiamo Fabrizio in radio". Personaggi tv ricordano Frizzi

"Grande dolore oggi. Avevamo pensato di non andare in onda. Invece la faremo raccontando Fabrizio. La persona piu' gentile, educata, corretta che abbia mai conosciuto nel mondo dello spettacolo Italiano". Lo scrive su twitter Fiorello che conduce "Il Rosario della sera" su Radio Deejay.

Fabrizio Frizzi morto. Pippo Baudo lacrime: "Un ragazzo d'oro"

Pippo Baudo ha ricordato Fabrizio Frizzi a Rai news 24: "Era un ragazzo che amava il suo lavoro" «E' difficile trovare le parole giuste morte ingiusta per ragazzo così dolce, l’ho visto ieri sera in televisione l’ho visto ieri sera e mi era sembrato almeno ben messo, certo faceva uno sforzo enorme per andare avanti nelle sue condizioni fisiche. E’ una perdita gravissima un uomo che lascia una famiglia a cui era attaccatissimo. Un uomo tanto buono», le parole di Pippo Baudo con voce commossa. «Era un ragazzo senza ambizioni sfrenate, faceva questo lavoro con amore. Io l’ho conosciuto che faceva dei programmi da ragazzo appena. Ci divertivamo un mondo, eravamo spensierati lui ha sempre mantenuto questo aspetto gioviale e allegro che attraversava lo schermo e arrivava a tutte le famiglie d’Italia», prosegue Pippo Baudo. «Lascia il segno dell’assoluta semplicità - aggiunge - si divertiva a fare la tv e a farla vedere agli italiani, un gioco allegro nel quale voleva come complici tutti i telespettatori. Amava il prossimo». Baudo apprezzava «la spontaneità il suo modo di aggredire lo spettacolo accarezzandolo. Faceva insieme il ruolo del conduttore e quello del telespettatore».

Fabrizio Frizzi morto: da Malgioglio ai politici, su Twitter l'addio a Fabrizio

La morte improvvisa di Fabrizio Frizzi lascia un profondo dolore tra amici e tra i milioni di persone che hanno visto in quel volto gentile e in quell'uomo sempre pacato un perfetto padrone di casa in tv. Su Twitter e Facebook in tanti piangono il conduttore morto nella notte al Sant'Andrea di Roma per un'ischemia. "Grande dolore per la perdita di Fabrizio Frizzi... un uomo straordinario , educato affettuoso per bene. Ci lascia un pezzo di storia della nostra TV. Sei nel mio cuore", scrive Cristiano Malgioglio. Su Facebook Red Ronnie ricorda: "Fabrizio... beh era una persona fantastica e gentilissima. Presentammo insieme la 'Partita del cuore' della Nazionale italiana cantanti. Quando nel 1992 debuttai di sabato sera con 'RoxyBar' su VideoMusic lui, che in contemporanea faceva il programma del sabato sera su Rai1, mi mando' un telegramma di auguri". Alessandro Gassman scrive un semplice saluto: "Buon viaggio a Fabrizio Frizzi, persona gentile. Rip". Poi Elisabetta Gardini scrive: "Se ne va volto storico Rai. Una persona molto amata dal pubblico perche' sembrava un po' il compagno di scuola, l'amico di sempre, il figlio o il fratello minore. Mai sopra le righe e sempre con il sorriso. Ricordero' sempre con affetto gli anni di lavoro insieme. Ciao Fabrizio". Federica Panic ucci scrive: "Un uomo perbene. Ciao Fabrizio Frizzi". Anche il mondo della politica esprime il suo cordoglio. Giorgia Meloni scrive: "Se ne va un signore del mondo dello spettacolo, una persona perbene e dal cuore grande, da molti considerato un po' come uno di casa. Ciao Fabrizio, ci mancherai". Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, scrive su Twitter: "Mi addolora la scomparsa di Fabrizio Frizzi, conduttore garbato, "vecchio stile" com'erano i presentatori storici. Era un piacere seguirlo perche' entrava nelle nostre case con il sorriso e il rispetto che ne hanno sempre contraddistinto la professionalita'". Poi c'e' Daniela Santanche' che scrive: "Oggi grande tristezza per la scomparsa di Fabrizio Frizzi, grande professionista, ci mancherai fai un buon viaggio".

Fabrizio Frizzi morto. Salvini, una persone più belle e gentili della tv

"Buon viaggio Fabrizio, una delle persone piu' belle, professionali e gentili della televisione". Cosi' su Twitter Matteo Salvini.

Fabrizio Frizzi morto. Di Maio: "Indimenticabile sorriso, ci mancherai"

"Ciao #FabrizioFrizzi, resterai indimenticabile grazie al tuo sorriso, l'eleganza e quei modi che facevano breccia nel cuore di tutti noi. Ti ricorderemo per la positivita' e per la gioia che riuscivi a trasmettere sempre. Ci mancherai". Cosi' il leader M5s Luigi Di Maio su twitter.

Fabrizio Frizzi morto. Magalli: "Ha rappresentato la buona televisione"

"Quarant'anni di vita, di lavoro e d'amicizia. Frizzi ha rappresentato la buona televisione, quella garbata, quella senza liti, senza sopraffazione. Ha dimostrato che si puo' fare la tv essendo delle brave persone". Lo ha detto Giancarlo Magalli poco prima di entrare all'ospedale Sant'Andrea di Roma dove ha fatto visita alla famiglia di Fabrizio Frizzi, scomparso durante la notte.

Fabrizio Frizzi morto. Giletti, un uomo educato che lavorava in silenzio

"Quando muore qualcuno si finisce sempre per essere retorici. Vi descrivo quello che era Fabrizio, quando ho condotto Telethon per la prima volta lui era molto piu' importante di me e quando arrivo' per fare la fotografia di rito con tutti i personaggi della trasmissione fece tre passi indietro. Io lo portai in avanti. Questo era Fabrizio, uno che lavorava in silenzio e una persona molto educata". Lo ha detto Massimo Giletti, uscendo dall'ospedale Sant'Andrea di Roma dove ha dato l'ultimo saluto all'amico e collega Fabrizio Frizzi, scomparso durante la notte.

Fabrizio Frizzi morto per emoraggia cerebrale. Orfeo (Rai) commosso

In ospedale, come riporta anche Il Tirreno, è arrivato Mario Orfeo, direttore generale della Rai, visibilmente commosso dopo la notizia della morte di Frizzi. Al Sant'Andrea di Roma, dove Frizzi è morto nella notte per emorragia cerebrale, Orfeo non ha rilasciato alcuna dichiarazione alla stampa, facendo sapere di averlo già fatto in una nota ufficiale a firma di Viale Mazzini.

Fabrizio Frizzi è morto. Lutto in Rai e nel mondo televisione

Fabrizio Frizzi è morto nella notte all'ospedale Sant'Andrea di Roma, in seguito ad una emorragia cerebrale. A dare l'annuncio una nota firmata dalla moglie Carlotta, dal fratello Fabio e dai familiari: "Grazie Fabrizio per tutto l'amore che ci hai donato". "Con Fabrizio se ne va un pezzo di noi, della nostra storia, del nostro quotidiano": così la Rai commenta la notizia.

Fabrizio Frizzi morto. La Rai: "Con Fabrizio se ne va un pezzo di noi, della nostra storia, del nostro quotidiano"

Il 23 ottobre scorso Frizzi era stato colpito da ischemia durante la registrazione di una puntata del programma "L'Eredità". Ricoverato al Policlinico Umberto I di Roma dove fu dimesso alcuni giorni dopo. Il conduttore tornò in tv a dicembre, sempre alla guida del programma di RaiUno. Lo scorso 5 febbraio ha compiuto 60 anni. Parlando della malattia disse: "Non è ancora finita. Se guarirò, racconterò tutto nei dettagli, perché diventerò testimone della ricerca. Ora è la ricerca che mi sta aiutando".

Fabrizio Frizzi morto. Il malore del 23 ottobre a L'Eredità

L'artista era stato colpito da un malore durante le registrazioni de L'Eredita' Il 23 ottobre scorso, una ischemia. Venne ricoverato al Policlinico Umberto I di Roma, dove fu dimesso alcuni giorni dopo. Non passo' molto tempo e il conduttore decise di tornare in tv a dicembre, sempre alla guida del programma di RaiUno. "L'Eredita' e' una gioia, fa bene anche al fisico. L'adrenalina sento che mi aiuta a stare meglio": aveva scherzato Frizzi con Vincenzo Mollica a 'La Vita in Diretta', poco prima di tornare in tv nel programma di Rai1 in tandem con Carlo Conti. Il 10 novembre Frizzi aveva posta un tweet in cui scriveva. "Combatto per riprendermi" e ringraziava i medici dell'Umberto I "che mi hanno ripreso per i capelli" e i medici del Sant'Andrea "che mi hanno rimesso in piedi e rapidamente sono stati capaci di capire da cosa il guaio era stato generato". Poi il ringraziamento a Carlo Conte, ai familiari e agli amici: "che mi hanno supportato in maniera incredibile".

Frizzi: Giannini, colpo duro; era ragazzo della porta accanto

"Sono molto scosso, addolorato. Era una persona deliziosa, alla mano. Immagini questi divi televisivi come personaggi inarrivabili, molto spesso pieni di se', e invece lui era il contrario: una persona come noi, come tutti, come ce ne sono tante. Siamo tutti colpiti, si era capito sin da subito che quello che aveva avuto era una cosa grave, non semplice, lui stesso l'aveva detto, ma perderlo cosi', in modo immediato e tutto sommato neanche prevedibile, e' un colpo durissimo, dispiace davvero". Cosi' Massimo Giannini ha ricordato il conduttore scomparso durante la trasmissione Circo Massimo su Radio Capital. "Era tornato, ma si vedeva che non era piu' lui. Di lui colpiva la semplicita', sembrava il ragazzo della porta accanto. Siamo vicini a tutta la famiglia. Ci manchera'".

Tags:
fabrizio frizzi mortofabrizio frizzi è mortofabrizio frizzi
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022

Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.