A- A+
Milan News
SONDAGGI CHOC. Gli italiani hanno paura! Ecco il sondaggio che spiega tutto

SONDAGGI CHOC. Gli italiani hanno paura! Ecco il sondaggio che spiega tutto

Gli italiani hanno ancora paura del covid: un sondaggio di Euromedia Research per Italpress fa il punto sullo stato d'animo della popolazione. Questa volta non si parla dunque di sondaggi politici o elettorali, ma di una rilevazione coronvirus e popolazione. Ecco come viene percpecita in questo momento la popolazione.

SONDAGGI, 77% degli italiani ha paura del Covid, sondaggio Euromedia/Italpress

I sondaggi in questione hanno visto un milione di persone intervistate e il 77% ha ammesso di avere ancora timore per la diffusione del virus. Sono l’80,1% delle donne e il 73,7% per gli uomini secondo questo sondaggio. Oltre il 62% dei giovani tra i 18 e i 24 anni afferma di avere ancora paura ma la percentuale aumenta per chi ha un’età compresa tra i 25 e i 44 anni (76,6%), con un picco dell’81,9% tra i 45 e i 64 anni. Ha paura il 75,6% delle persone con più di 65 anni.

SONDAGGIO CORONAVIRUS E ITALIANI: PAURA DEL COVID? I DATI

Secondo questo sondaggio su italiani a paura del covid, geograficamente i maggiori timori si riscontrano al Sud e nelle isole dove l’83,2% delle persone teme ancora la diffusione del virus. Seguono le regioni centrali (81,3%), il Nord-ovest (75,9%) e il Nord-est (63,3%).

“Per convivere in salute con il virus”, l’82,2% dice di portare sempre la mascherina nei luoghi chiusi e quando ci sono tante persone. Il mantenimento della distanza risulta al secondo posto tra le misure di protezione preferite e, a seguire, c’è il lavaggio delle mani dopo il contatto con persone o cose e l’utilizzo continuo del gel disinfettante.Con l’emergenza Covid-19, sono mutate anche le abitudini degli italiani.Secondo il sondaggio, il 65% delle persone non frequenta luoghi che potrebbero essere affollati, il 44,5% non utilizza i mezzi pubblici, il 31,7% vede solo i familiari più stretti evitando assembramenti, il 20,1% non va al ristorante e il 19,8% ha deciso di non uscire di casa o comunque limitare le uscite. Tra i giovani della fascia d’età 18-24, la maggior parte afferma di non frequentare luoghi che potrebbero essere affollati (72%), mentre soltanto il 9,8% dichiara di aver limitato le uscite. Un dato che aumenta per gli over 65: il 25,7% ha deciso di non uscire di casa o comunque di ridurre il tempo fuori dalle mura domestiche. Al Sud e nelle isole, il 25,1% sceglie di non cenare o pranzare al ristorante. Una percentuale che si riduce sensibilmente al centro (19,7%), nel nord-ovest (17,7%) e nel nordest (14,9%) del Paese.Il 61,5% degli intervistati ritiene che l’aumento dei contagi delle ultime settimane sia dovuto principalmente al lassismo delle persone durante le vacanze e soltanto l’11,4% crede che la causa sia il mancato rispetto delle regole da parte dei gestori di locali. Il 9,3% degli intervistati, invece, sostiene che si tratti di un aumento “fisiologico” o dell’avvio della seconda ondata, mentre l’8,9% delle persone individua nei mancati controlli da parte delle istituzioni la causa di tale incremento dei casi.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
sondaggisondaggi covidsondaggi euromediasondaggi newssondaggi notiziesondaggio coronavirussondaggio covidsondaggio euromedia





in evidenza
Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)

Affari va in rete

Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)


in vetrina
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO

La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO


motori
Nuovi incentivi auto: opportunità per l'Italia e l'industria automotive

Nuovi incentivi auto: opportunità per l'Italia e l'industria automotive

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.