A- A+
Sport
BALOTELLI modificato 33

BALOTELLI RINGRAZIA I TIFOSI DELLA JUVENTUS -

"Faccio i complimenti ai tifosi della Juventus, non me l’aspettavo e sono stati bravi". Mario Balotelli rigrazia i supporter bianconeri: nella serata di Italia-Repubblica Ceca ha sentito il loro appoggio. Segnali di pace. Ha chiuso con una battuta sulla sua assenza all’incontro di domenica con il ministro Kyenge: “Non era un incontro obbligatorio, stavo dormendo come tanti altri compagni, ma capisco che la mia assenza ha creato maggiore rumore". Tornando al match ammette: "Non mi è mai successo di sbagliare queste occasioni, sono stato sfortunato ma ci ho provato fino alla fine. L’occasione più clamorosa? Quella di sinistro dopo la ribattuta di Cech, ho alzato la palla perchè pensavo che me la ribattesse, ma l’ho alzata troppo e non ho preso la porta”. L'attaccante azzurro fa i complimenti a tutta la squadra: "Questo sta diventando un bel gruppo e soprattutto una squadra forte e compatta, che riesce a tirarsi fuori dalle situazioni complicate".

IL CT CECO BILEK SI DIMETTE DOPO SCONFITTA CON ITALIA - Il ct della Repubblica Ceca, Michal Bilek, si e' dimesso dopo la sconfitta con l'Italia che ha di fatto segnato l'esclusione dai mondiali 2014. "Non ho raggiunto l'obiettivo che ci eravamo prefissati e offro le mie dimissioni", ha dichiarato in una nota Bilek, che guidava la nazionale ceca dal 2009. La Repubblica Ceca ha battuto solo Malta e Armenia nel girone di qualificazione.

balotelli bonucci

PROMOSSI E BOCCIATI
Di Giordano Brega

UP

PIRLO VOTO 6,5. Serata complicata con quel gol di Kozak che prova a rovinare la festa e mette tutti in affanno. Non il centrocampista bianconero, che nel suo stadio non perde mai la calma e infonde 'serenità' nel gioco azzurro anche nei momenti più delicati.

PASQUAL VOTO 6,5 - Corre, lotta con energia sulla sinistra.

CHIELLINI VOTO 6+ Raggelato da Kozak, ma ha il grande merito di pareggiare la partita.

BALOTELLI VOTO 6+ Dottor Jeckyl e Mr Hyde: nel primo tempo centra la traversa da un metro, spara alle stelle un'altra occasione super-propozia. Ha il merito di non abbattersi e cresce nella ripresa (con il sostegno di un efficace OSVALDO, VOTO 6), segnando poi con la proverbiale freddezza il rigore-qualificazione.

DOWN

BONUCCI-DE ROSSI VOTO 5 - Il primo non chiude gli spazi e Jiranek nel contropiede che lancia Kozak, il secondo dimostra ancora una volta i suoi problemi (già visti con l'Argentina ad agosto) quando viene arretrato in difesa.

MONTOLIVO VOTO 5,5 - Conferma il momento non 'top' già notato in questo primo scorcio di stagione con la maglia del Milan. Poco ispirato e continuo nell'azione. Nulla di preoccupante sul medio periodo: Monto è un diesel e ha bisogno di qualche partita per carburare (basta vedere la scorsa stagione).

PRANDELLI, GRANDE ITALIA E' SQUADRA SPECIALE - "Ho visto una grande Italia, abbiamo preso un contropiede, loro cercavano questo, ma noi abbiamo creato quattro palle gol. All'intervallo ho detto ai ragazzi che non dovevamo abbatterci, ma crederci". Cosi' il ct della Nazionale, Cesare Prandelli, commenta a Raisport il successo per 2-1 sulla Repubblica Ceca che qualifica gli azzurri ai Mondiali brasiliani. Un successo arrivato a fatica, anche con qualche errore di troppo di Balotelli: "In quei momenti non ho pensato nulla, sono attimi, a un attaccante puo' capitare di sbagliare - spiega il ct azzurro - Gli ho detto di stare sereno e tranquillo perche' stava facendo molto bene". Il pass per Rio arriva con due turni d'anticipo: "E' una squadra speciale, che conosce i propri limiti e cerca di enfatizzare le proprie qualita'. In questi anni ci siamo riusciti, ora dobbiamo avere la consapevolezza di poter fare ancora meglio". Infine, una battuta sul suo futuro: "Datemi un po' di tempo e ne discuteremo".

ITALIA-REP.CECA 2-1, AZZURRI IN BRASILE - Italia ai mondiali. Gli azzurri battono 2-1 la Repubblica Ceca e con due turni d'anticipo (non era mai successo) si qualificano per il campionato del mondo che il prossimo anno si svolgera' in Brasile. Un successo meritato, sofferto e in rimonta. Kozak ci aveva mandato negli spogliatoi sotto di un gol dopo un primo tempo dominato, sembrava una serata stregata, ma in 9 minuti Chiellini e Balotelli (su rigore), hanno ribaltato il risultato permettendo alla Nazionale di staccare il pass per i Mondiali con 180 minuti d'anticipo. Un altro primato nella serata dei record. Si comincia, infatti, con la Figc che premia Buffon per i 136 gettoni azzurri che gli permettono di raggiungere Fabio Cannavaro in cima alla classifica delle presenze. Una targa anche per Andrea Pirlo (oggi 104 in azzurro), il ricordo di Silvio Piola (nel centenario della sua nascita), quindi il via alla sfida contro una Repubblica Ceca che dopo il ko interno contro l'Armenia ha un solo risultato a disposizione per continuare a sognare il Mondiale. Prandelli opta per il 3-4-2-1, in difesa tra Bonucci e Chiellini c'e' De Rossi, in mezzo torna Montolivo che affianca Pirlo, mentre Pasqual (non vestiva l'azzurro da 6 anni) e Maggio sono gli esterni. Balotelli, al rientro dopo la squalifica, e' l'unica punta, Giaccherini e Candreva i trequartisti. Bilek disegna un prudente 4-1-4-1, affidando all'ex Lazio Kozak il peso dell'attacco. Inizia bene l'Italia, funziona il gioco sulle fasce e al 12' Balotelli impegna in angolo Cech. Cercano il gol gli azzurri, ma al 19' lo subiscono con un micidiale contropiede finalizzato proprio da Kozak. Doccia fredda, ma la squadra di Prandelli non perde la testa e reagisce e al 24' Balotelli centra la traversa da pochi passi. Un minuto dopo "SuperMario" grazia Cech spedendo alto una difettosa respinta del portiere ceco sul tiro di Giaccherini. Insiste Balotelli, ma Cech dice no anche al suo colpo di testa al 36'. Anche su Candreva, al 46', il numero 1 del Chelsea e' bravo a salvarsi in angolo.Il primo tempo si chiude con un destro di Kozak che sfiora il palo, poteva essere il colpo del ko. Nella ripresa Prandelli cambia: dentro Osvaldo e fuori Giaccherini. Balotelli riprende subito a bersagliare Cech, ma il portiere ceco sembra insuperabile. Al 6', pero', sbaglia l'uscita su un angolo dalla destra e Chiellini lo punisce firmando di testa l'1-1. Cade il muro ceco che si sbriciola al 9': Balotelli guadagna e trasforma un calcio di rigore e firma il 2-1 azzurro. Lo Juventus Stadium e' in festa, ma la partita e' ancora lunga e la Repubblica Ceca non ci sta. Cerca il pari con Jiracek e Kozak (al 31' una sua gomitata costringe Pasqual ad abbandonare il campo), ma l'Italia tiene botta (al 44' espulso il ceco Kolar) e con un po' di sofferenza porta a casa la vittoria che vale la qualificazione. Azzurri in Brasile con due turni d'anticipo. Missione compiuta e quella di oggi, a proposito di record, e' anche la 400esima vittoria della Nazionale.

Tags:
mondiali 2014italiaprandellibalotellichiellinibrasile 2014buffon
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.