A- A+
Sport
Mondiali scherma, Olga Kharlan e i 4 paradossi di una partita di sciabola

Kharlan Olga

2- Il paradosso della partecipazione

Dalla dichiarazione sopra emerge che la situazione angosciante si estende al saluto ma non è causata dal solo saluto. E’ l’incontro in sé che risulta psicologicamente oneroso per Olga. Perché non rinunciare a battersi allora? Se Olga o altri trovano i loro colleghi russi, anche se diventati “atleti neutrali”, inevitabilmente accomunati ed identificati con l’esercito invasore, perché partecipare? Ed in effetti non solo lo spadista ucraino Igor Reislin ha abbandonato il torneo di spada individuale non appena scoperto che avrebbe dovuto battersi con un russo (pur “neutralizzato”), ma il Comitato Olimpico Ucraino aveva suggerito la non partecipazione alle prove individuali a tutti i suoi atleti. In questo modo non vi sarebbe stato alcun incrocio tra gli atleti dei due paesi. La Kharlan è stata l’unica a non seguire tale raccomandazione. Di cosa si lamenta allora? Ma ha offerto una giustificazione che le è sembrata molto forte.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
paradossisciabola




in vetrina
Amazon, le mini case arrivano in Italia: possono costare meno di una macchina

Amazon, le mini case arrivano in Italia: possono costare meno di una macchina

in vetrina
Amazon, le mini case arrivano in Italia: possono costare meno di una macchina

Amazon, le mini case arrivano in Italia: possono costare meno di una macchina



in evidenza
Annalisa tra record e un sogno: "Non ho più vent'anni e vorrei..."

La confessione intima

Annalisa tra record e un sogno: "Non ho più vent'anni e vorrei..."




motori
Toyota e WEmbrace Games: uniti per l'inclusione nello sport

Toyota e WEmbrace Games: uniti per l'inclusione nello sport

motori
Toyota e WEmbrace Games: uniti per l'inclusione nello sport

Toyota e WEmbrace Games: uniti per l'inclusione nello sport

motori
Toyota e WEmbrace Games: uniti per l'inclusione nello sport

Toyota e WEmbrace Games: uniti per l'inclusione nello sport

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.