A- A+
Sport
Chi è Nico Williams, il fenomeno della Spagna che mette in ginocchio l'Italia
Nico Williams (foto Lapresse)

Nico Williams il nuovo fenomeno della Spagna che ha messo in ginocchio l'Italia a Euro 2024

Nico Williams-mania. Il talento della Spagna ha fatto impazzire la difesa dell'Italia di Luciano Spalletti nel secondo match di Euro 2024. Il classe 2002 nato a Pamplona da genitori ghanesi (è fratello minore di Iñaki Williams attaccante e bandiera del Bilbao) ha gli occhi di mezza Europa su di sè. Pensa a lui il Barcellona, ma ancor più Luis Enrique (con cui ha esordito giovanissimo in Nazionale) che lo ha inserito il suo nome tra gli obiettivi da centrare per impostare il suo Psg che inizia l'era post-Mbappé.

Con i baschi sin qui Nico Williams ha vinto la Coppa del Re collezionando 122 presenze, segnando 20 goal e mettendo a segno 26 assist (8 gol e 19 assist in questa stagione d'oro). Ha una clausola rescissoria di 55 milioni di euro e uno stipendio di 10 lordi l’anno. Difficile pensare che possa sbarcare in serie A.

Nico Williams, le caratteristiche tecniche del nuovo gioiello della Spagna

Nico Williams è un'ala sinistra tecnicamente molto forte: veloce, esplosivo e molto resistente. Quando punta l'uomo in uno contro uno è difficile da arginare, ed è anche uomo assist grazie ai suoi passaggi precisi, alla capacità nei fraseggi e alla sua propensione al cross

Nico Williams dopo Spagna-Italia: "Un dominio, la mia miglior partita"

Il talento classe 2002 ha commentato la sua prestazione da Mvp ai canali ufficiali Uefa: "Le cose hanno funzionato molto bene stasera e i miei compagni mi hanno aiutato moltissimo. Gli uno contro uno sono il mio forte. Quando superi il terzino per la prima volta, tutto diventa più facile. I miei compagni mi hanno applaudito nello spogliatoio e vorrei ringraziarli per avermi aiutato con le loro capacità. Ho ricevuto un messaggio da mio fratello subito dopo il match, spero che la mia famiglia si diverta tanto quanto me quando gioco. Sapevamo che sarebbe stata una partita molto difficile e sapevamo anche quello che dovevamo fare per vincerla. Abbiamo dominato su tutta la linea, l'Italia è un'ottima squadra ma abbiamo giocato molto bene e meritavamo di vincere. Personalmente ho sempre sognato di essere coinvolto a un livello come questo, penso che sia stata la mia prestazione più completa con la Spagna e mi auguro di poter aiutare la squadra il più possibile".

Nico Williams, la storia della famiglia. "Mamma attraversò il deserto a piedi nudi"

“Una volta in vacanza a Dubai con tutta la mia famiglia abbiamo fatto una gita nel deserto. Quando siamo arrivati lì mia madre è scoppiata a piangere perché diceva che le ricordava tutto ciò che ha sofferto quando era giovane; quando ha attraversato il Sahara…”, il racconto di Inaki, fratello di Nico Williams. I genitori dei due calciatori – come racconta il Corriere della Sera – lasciarono da giovani il Ghana attraversando il deserto; fermati in Marocco, riuscirono a scampare l’arresto dichiarandosi in fuga dalla guerra in Liberia. E qualche mese fa, Nico disse ad As. "Mia madre è il nostro esempio. Mia madre è arrivata in Spagna dopo aver camminato a piedi nudi nel deserto in cerca di una vita migliore. Non siamo venuti per derubare nessuno. È venuta in cerca di cibo e di un tetto, in cerca di un futuro migliore per la nostra famiglia. Ha sofferto molto ed è una combattente. Ecco perché tutto ciò che faccio è per lei. Mio padre è andato a Londra a cercarci del cibo. Si sono rotti la schiena per noi".





Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.