A- A+
Sport
Satta: "Boateng è una vittima. Pregiudizi perchè è tatuato e..."

«Kevin non è stato licenziato dallo Schalke04 come scrivono i giornali, ma sospeso che è ben diverso. Lui è ancora sotto contratto con la squadra tedesca. Un contratto che scade tra un anno. La verità è che lo hanno usato come capro espiatorio perché la squadra andava male». Così Melissa Satta ha difeso il compagno, Kevin Prince Boateng, in un’intervista esclusiva pubblicata dal settimanale "Chi". L'attaccante, ex stella del Milan è in rotta con la squadra tedesca dello Scahlke04 ed è tornato a Milano per stare accanto a Melissa e al figlio Maddox.

«Dipingono Kevin come un bad boy, ma non c'è niente di più sbagliato», spiega la conduttrice. «E’ un uomo di 28 anni che ama il calcio e fa il suo lavoro da professionista. C'è una sorta di pregiudizio contro di lui perché è tatuato e ha i capelli con la cresta ossigenata. Ma lui è un uomo di sani valori. In realtà l'hanno usato come capro espiatorio. La squadra andava male. Lo hanno spedito in panchina per nove partite senza motivo. Appena è rientrato in campo, ha segnato e fatto segnare. Poi l'hanno sospeso. Vi sembra normale? Forse a qualcuno dava fastidio».

Boateng: "Il Milan tornera' grande. Amo Milano, nel calcio non si sa mai" - "E' un momento difficile, ma e' normale nel calcio. Ogni club ha un periodo in cui le cose non vanno benissimo. Da due-tre anni sta facendo fatica, ma bisogna avere fiducia. Alla fine il Milan deve tornare a essere quello che conosciamo. Il mio ciclo a Milano era finito". Lo ha detto Kevin Prince Boateng in un'intervista a Tiki Taka confermando come il cuore del ghanese batta ancora per i rossoneri. "Finale Champions? Spero vinca la Juve. Bravo ad Allegri, la sua squadra gioca meglio rispetto a quella di Conte".

Poche parole ma che esprimono delusione in merito ai problemi con lo Schalke 04, club che ha messo fuori rosa il calciatore, per scarso impegno. "Mi hanno messo fuori rosa. Motivi? Il capo mi ha detto che il club non ha piu' fiducia in me. Lo scorso anno era andato tutto bene con anche la qualificazione in Champions, quest'anno abbiamo avuto dei problemi", ha spiegato. Il ghanese ha anche affrontato il tema relativamente al suo futuro: "Germania? Non lo so, ora sono in vacanza. Il club parlera' con il mio procuratore. Personalmente amo l'Italia e amo a vivere a Milano. Nel calcio non si sa mai. Ora tocchera' al mio procuratore ascoltare le offerte".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
sattaboatengschalke 04milan
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

i più visti
in vetrina
Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C

Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C


casa, immobiliare
motori
Tre propulsioni elettrificate per la nuova Kia Niro

Tre propulsioni elettrificate per la nuova Kia Niro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.