A- A+
Sport
Schwazer, stop di altri 3 mesi. "Mi spiace per Carolina, errore mio"

Da gennaio al 29 aprile 2016: la squalifica di Alex Schwazer è stata prolungata di tre mesi dal Tribunale nazionale antidoping del Coni. "Mi spiace per Carolina Kostner perché tutto è nato da un mio errore, però ora con il senno di poi è facile. Non volevo fare il controllo a casa sua perché avevo dato la reperibilità presso la mia abitazione. E’ stata una questione di attimi. Lei con il doping non c’entra niente e soprattutto quanto accaduto è colpa mia", ha detto Alex Schwazer  in conferenza stampa post sentenza. Il campione olimpico di Pechino 2008 si riferisce al controllo che gli ispettori Wada volevano effettuare il 30 luglio 2012 a casa della Kostner - all'epoca sua fidanzata - ad Oberstdorf in Germania. Nelle scorse settimane per questa storia la pattinatrice è stata fermata per un anno e quattro mesi (per complicità). Alla domanda se e' ancora innamorato della Kostner ha risposto: "E' successo talmente tanto che per il momento e' difficile rivederci. Sono dell'idea che le zuppe riscaldate non vadano bene. Quindi la risposta e' no". Schwazer confida in uno sconto della squalifica: "Sulla mia squalifica precedente c’è una clausola di riduzione confidiamo ci possa essere uno sconto". Il sogno è di essere in strada a marciare per Rio 2016: "Mi piacerebbe fare un percorso ben chiaro e progettato per le Olimpiadi. Rientrando solo a marzo sarà abbastanza difficile". Quindi annuncia: "Voglio diventare testimonial antidoping".

Tags:
scwazerdopingcarolinakostenersqualifica

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.