A- A+
Sport
Zaytsev, lo zar della pallavolo si racconta: i tatuaggi, la sfida a Cristiano Ronaldo e poi...

Zaytsev, lo zar della pallavolo si racconta: dai tatuaggi alla sfida a Cristiano Ronaldo (#CR7 vs #IZ9) sino ai Mondiali di Volley 2018 in Italia

"Il mio primo tatuaggio è stato a 19 anni sul petto e rappresenta la mia indipendenza economica, la mia libertà, la patente... la possibilità di fare come mi pare. Ho scritto 'la mia vita secondo le mie regole' ("my life my rules"), facevo di testa mia senza ascoltare nessuno", Zaytsev si racconta ai microfoni di Affaritaliani.it nelle ore in cui esce "Ivan Lo zar della pallavolo" il docufilm prodotto da Stand By in onda su Italia 1 (mercoledì 18 luglio, vedi sotto). Nei giorni scorsi la Fipav (Federazione di pallavolo) aveva lanciato una sfida tra Zaytsev e Cristiano Ronaldo: #CR7 vs #IZ9, chi tira più forte? "Allora io ci sto ma, secondo me, Cristiano Ronaldo si starà chiedendo... Zaytsev chi? Daje Cristià non trovare scuse per tirarti indietro, facciamo partire la sfida", aveva scritto scherzando lo stesso Zaytsev. Ma questa sfida la stanno organizzando? Ivan spiega: "Sarebbe bello, però diciamo che è abbastanza inavvicinabile il ragazzo, credo", dice sorridendo il 29enne nato a Spoleto. Lui comunque ci spera: "Poi magari un giorno sarebbe bello poterla fare. Era nata dalla Fipav Lazio come scherzo... Sarebbe figo comunque. Anche soltanto averlo vicino e conoscerlo... Vedere un atleta del genere cosa è capace di fare". Intanto si avvicinano i Mondiali di Volley 2018, dal 10 a 30 settembre in Italia. Giocarli in casa può essere un vantaggio... "Sicuro. Responsabilità in più? No, io personalmente, ma anche i ragazzi, non sentiamo la pressione da questo punto di vista. Siamo abbastanza lucidi per poterla analizzare bene. E' un'occasione che va a nostro vantaggio. Avremo il tifo a favore, giocheremo nei palazzetti dove abbiamo giocato spesso anche con le squadre di club. Saremo a casa, avremo il nostro cibo, le nostre cose. Situazioni che possono giocare a nostro vantaggio".

E poi... clicca sotto per il video integrale.

 

ZAYTSEV, “IVAN: LO ZAR DELLA PALLAVOLO”: ECCO IL DOCUFILM SULLA SUA VITA

“Ivan: Lo Zar della Pallavolo”: arriva il docufilm su Zaytsev, prodotto da Red Bull Media House in collaborazione con la società di produzione televisiva Stand by Me. Il film è dedicato alla vita e alle esperienze del pallavolista italiano più rappresentativo di questa generazione: Ivan Zaytsev. La versione integrale del docufilm, della durata di 52 minuti, sarà trasmessa in tv mercoledì 18 luglio in seconda serata su Italia 1 a partire dalle 23.50. La pellicola tratta la storia dello “Zar”, come viene chiamato da tutti Ivan, da un punto di vista inedito: quello dei suoi tatuaggi.

ZAYTSEV, “IVAN: LO ZAR DELLA PALLAVOLO”, IL SIGNIFICATO DEI SUOI TATUAGGI

I tattoo che ricoprono il suo corpo, infatti, hanno un grande significato per il campione azzurro e rappresentano ciascuno un momento speciale della sua vita. Ognuno di essi è protagonista di un capitolo della pellicola: momenti significativi che sono raccontati in prima persona da Ivan stesso. “Tatuarsi è decorare ma anche dichiarare; è cultura, estetica, filosofia, narrazione e comunicazione. Immediata e profonda al tempo stesso”, spiega Ivan Zaytsev.

ZAYTSEV, “IVAN: LO ZAR DELLA PALLAVOLO”: L'INCONTRO CON IL PADRE

Nel docufilm sono presenti anche momenti inediti, come l'incontro con il padre, Vjačeslav Zaytsev, massimo riferimento della pallavolo russa e medaglia d’oro ai Giochi Olimpici di Mosca nel 1980. “Ivan: Lo Zar della Pallavolo” vuole essere un racconto emozionante dell’uomo Zaytsev, dalle sue origini ad oggi, attraversando tutte le tappe sportive e personali che lo hanno portato ad essere un’icona dello sport italiano, anche al di fuori della pallavolo. “In un’epoca in cui basta schiacciare un tasto per cancellare un’infinità di dati, servono segni che restino per sempre. Tutto quello che c’è da sapere è inciso con l’inchiostro nella mia pelle. Questo sono io” sottolinea la stella della nazionale di volley azzurra con cui ha vinto un bronzo (Londra 2012) e un argento (Rio 2016) alle Olimpiadi oltre a diverse medaglie tra Europei, World League e Coppa del Mondo. Aspettando i Mondiali italiani di settembre...

Iscriviti alla newsletter
Tags:
zaytsevivan zaytsevzaytsev italiaivan lo zar della pallavolozaytsev docufilmzaytsev tatuaggitatuaggi zaytsev
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
In viaggio con Ford Kuga Plug-In Hybrid alla scoperta delle bellezze di Vulci

In viaggio con Ford Kuga Plug-In Hybrid alla scoperta delle bellezze di Vulci


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.