Meteo Italia

Il meteo di marted 30 settembre


Clicca sulla cartina per andare alla regione selezionata
Torino » molto nuvoloso 13 / 23 °C
Genova » molto nuvoloso 18 / 24 °C
Milano » molto nuvoloso 14 / 23 °C
Venezia » nuvoloso 14 / 20 °C
Bologna » nubi sparse 13 / 26 °C
Firenze » nubi sparse 13 / 26 °C
Perugia » poco nuvoloso 11 / 23 °C
Roma » quasi sereno 16 / 26 °C
Napoli » sereno 17 / 26 °C
Bari » poco nuvoloso 17 / 24 °C
Palermo » poco nuvoloso 19 / 26 °C
Catania » poco nuvoloso 19 / 26 °C
Cagliari » nuvoloso 21 / 27 °C


Previsioni Meteo Italia. Emissione: 29 settembre

L'Italia, da alcuni giorni, è protetta da una consistente struttura di Alta Pressione. Osserviamo cieli sereni o poco nuvolosi, ma anche le prime formazioni nebbiose nelle pianure del Nord Italia e nelle valli del Centro. Le temperature diurne sono cresciute, mentre le minime sono diminuite. Il clima è mite, gradevole, tipicamente tardo estivo.

Apparentemente non sembrerebbe esserci nulla in grado di intaccare l'Anticiclone, eppure appena ad ovest dell'Italia si stanno scatenando violenti temporali. Infiltrazioni instabili atlantiche stanno causando un severo peggioramento sulla Penisola Iberica, ma ben presto assisteremo ad un decadimento delle condizioni meteorologiche anche sul nostro Paese.

Il tempo martedì 30 settembre
Rispetto ad oggi cambierà poco o nulla e settembre chiuderà i battenti all'insegna del bel tempo. I cieli si manterranno sereni o poco nuvolosi, salvo qualche nebbia o foschia mattutina in Val Padana e nelle valli del Centro. Le prime infiltrazioni umide da ovest, però, apriranno la strada ad un aumento della nuvolosità sulla parte orientale della Sardegna - causa lo Scirocco - e sulle Alpi occidentali. Aree dove non escludiamo le prime, deboli precipitazioni.



1 ottobre, aria di cambiamento
Le crescenti infiltrazioni instabili causeranno un progressivo peggioramento in Sardegna, Liguria, Piemonte, zone alpine, toscana e ovest Emilia. Osserveremo frequenti acquazzoni, spesso a carattere temporalesco. Altrove il tempo si manterrà discreto, ma cresceranno le velature a partire da ovest.

Violento peggioramento in vista
Giovedì avremo un'ondata di temporali in Sardegna, ma vi sarà un aumento della nuvolosità un po' su tutte le regioni. Non mancheranno piovaschi o deboli piogge sulle Alpi ed anche lungo le coste ioniche. Ma sarà da venerdì che il maltempo picchierà duro, coinvolgendo il Centro Sud e le due Isole Maggiori. Le piogge riusciranno a raggiungere la Romagna, mentre sul resto del Nord Italia il tempo sarà migliore. Le temperature cresceranno nei valori minimi, mentre diminuiranno le massime. I venti soffieranno dai quadranti meridionali, anche di forte intensità.