A- A+
Affari Europei
Monica Frassoni (Verdi): “Grillo chiuda con Farage. Solo allora potremo parlare”

Di Tommaso Cinquemani
europa@affaritaliani.it

Presidente Frassoni, lei è una storica esponente dei Verdi al Parlamento europeo, che cosa pensa di un eventuale ingresso del Movimento 5 Stelle nel vostro gruppo?
“In questo momento ci sono discussioni aperte con molti deputati che hanno delle affinità politiche con noi e che non sono ancora in un gruppo. La questione con il M5S è nata dal legittimo dibattito interno al Movimento, una cui parte non vuole l’alleanza con Farage, il leader dell’Ukip”.

Quindi il gruppo dei Verdi è ancora aperto al dialogo con i 5Stelle?
“Assolutamente sì, ma noi vogliamo che prima Grillo chiarisca qual è il rapporto con Farage. Mi sembra che abbia praticamente concluso un accordo con l’Ukip, che ha posizioni diametralmente opposte alle nostre. Ma se chiudono con l’Ukip potrebbe aprirsi un tavolo con noi. Sia chiaro però: i Verdi non sono un taxi”.

Il programma del Movimento su molti punti è simile al vostro. C’è una convergenza sufficiente per stare assieme?
“Abbiamo molte cose in comune, ma il Movimento non si è presentato agli elettori con un programma dettagliato, al di là dei 7 punti. Su molte questioni non sappiamo la loro posizione”.

Ad esempio?
“Quali maggioranza sosterranno per la Presidenza della Commissione europea? Per noi il referendum sull’euro è una perdita di tempo, loro lo vogliono? Noi siamo un gruppo parlamentare coeso, che cerca di  prendere decisioni condivise: il M5S, che non ha mai fatto alleanze con nessuno, come si comporterebbe all’interno di un gruppo? Come parteciperebbe al lavoro parlamentare? Ecco, sono tutte questioni da chiarire”.

Secondo lei Grillo ha già deciso con chi stare?
“I rapporti tra Grillo e Farage esistevano ben prima delle Europee. Forse il leader 5Stelle avrebbe dovuto dire ai suoi elettori con chi si sarebbe alleato a Bruxelles dopo il voto”.

Claudio Messora ha detto che siete stati voi a chiudere la porta in faccia al Movimento, rifiutando un incontro…
“Le cose non sono andate così. Hanno telefonato alla nostra Segretaria generale prima delle elezioni e lei gli ha chiesto di sentirsi dopo le elezioni. Loro poi non l’hanno richiamata. Alcuni di noi hanno ricevuto delle telefonate da vari grillini. Abbiamo sempre detto di mandare delle mail alla nostra Segretaria generale per fissare un incontro, ma queste mail non sono mai arrivate”.

Rispetto alle trattative per la presidenza della Commissione, secondo lei un accordo Consiglio-Parlamento si troverà?
“I capi di Stato si sono accorti di non poter semplicemente scartare i candidati votati alle europee per imporre altri nomi. Il Parlamento europeo ha detto chiaramente che voterà solo uno dei cinque candidati che si sono presentati alle Europee. Credo che Renzi debba stare attento ad evitare lo scontro con il Parlamento”.

Tags:
monica frassoninigel faragemessoraverdi
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
CUPRA Born,ordinabile in Italia

CUPRA Born,ordinabile in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.