A- A+
Home
Arriva Maia, la prima IA generativa che parla in italiano
Intelligenza Artificiale

L'Intelligenza artificiale italiana

Personalizzazione, apprendimento continuo, rispetto della privacy e conservazione del patrimonio linguistico e culturale. Su questi pilastri è stata sviluppata l’intelligenza artificiale generativa personalizzata di Maia che, terminata la fase Alpha, sarà rilasciata sul mercato lunedì 8 aprile, con soluzioni sia per il comparto business, sia per il largo consumo.

Di proprietà dell’americana My Maia Inc. e sviluppata dal team interamente italiano di Synapsia, guidato dal COO Stefano Mancuso (dieci anni di esperienza nel campo dell'intelligenza artificiale e 25 anni di conduzione e sviluppo di prodotti nel settore delle soluzioni informatiche e digitali), Maia rappresenta un salto qualitativo nei prodotti di intelligenza artificiale perché offre la possibilità di fruirne in modo totalmente personalizzato e sempre aggiornato grazie a un sistema di apprendimento continuo.

Maia, infatti, capitalizza le interazioni con l’utente e le trasforma in una conoscenza che rimette a disposizione dello stesso, sotto forma di output sartoriali. Tutto ciò grazie alla Neural ID: un'identità digitale unica, che coglie e trattiene preferenze, comportamenti e scelte dell’utente. Per la prima volta, dunque, due individui distinti possono ottenere da un’AI risposte anche molto diverse alla stessa domanda, le cui peculiarità non hanno origine nella formulazione di un prompt, ma direttamente nei loro specifici profili. Ad esempio, volendo ricevere consigli sull’acquisto di un’automobile, maia potrà raffinare la sua ricerca in base alle informazioni che ha su chi ha bisogno di acquistarla, proponendo prodotti più o meno costosi (in base alle abitudini di spesa), più o meno spaziosi (in base alle preferenze per il tempo libero o all’ampiezza della famiglia), più o meno ecologici (a seconda della sensibilità mostrata in precedenza al tema).

Questo patrimonio di dati che permette a MAIA un’efficacia puntuale resta nell’unica e totale disponibilità dell’utente. MAIA, infatti, è stata sviluppata con un’attenzione meticolosa per la privacy e la sicurezza nel trattamento dei dati personali. A differenza di altre piattaforme, infatti, non li utilizza per addestrare i suoi modelli o per una profilazione indesiderata, piuttosto li scherma grazie a una funzione specifica, fortemente voluta per garantire un'esperienza sicura e privata, che si attesta come un nuovo standard di privacy nel digitale.

Un ulteriore aspetto distintivo di MAIA è la sua specializzazione linguistica, resa possibile dall'introduzione del modello LLM MAGIQ, addestrato specificamente per le sfumature di tre idiomi: l’inglese, il francese e l’italiano. In questo modo, MAIA riesce a migliorare significativamente l'interazione e l'esperienza conversazionale, oltre a contribuire a un avanzamento tecnologico che cooperi alla preservazione del patrimonio umanistico e culturale.

MAIA è totalmente un nuovo modo di interpretare l'intelligenza artificiale ponendola al servizio della vita di tutti i giorni - spiega il COO di Synapsia, Stefano Mancuso -. Con la sua combinazione unica di personalizzazione, privacy e specializzazione linguistica, MAIA non è soltanto un prodotto tecnologico avanzato, ma una visione per un futuro in cui la tecnologia si adatta all’individuo. Oltre ciò, abbiamo un obiettivo ambizioso: avanzare verso lo sviluppo di un'Intelligenza Artificiale Generale (AGI) e, per rendere evidenti i primi passi in questa direzione, con il rilascio di MAGIQ-3, grazie alla funzionalità ‘reasoning’, sarà possibile osservare in chiaro i processi deduttivi che effettua MAIA a fronte di ogni input”.

La strategia di rilascio di MAIA enfatizza fortemente la spinta alla collaborazione nei confronti della comunità open-source. Con MAGIQ-3, MAIA non solo condivide progressi significativi ma invita sviluppatori e ricercatori a contribuire, aprendo la strada a miglioramenti e innovazioni che possano arricchire il progetto.

I nuovi servizi di MAIA

Con la conclusione della fase Alpha, MAIA arriva sul mercato con due nuovi servizi, che si aggiungono all'ormai consolidato Ufind, fruibili ora anche tramite la nuova mobile App: Udrive e Uknow. Udrive è un archivio protetto da avanzati sistemi di sicurezza, dove caricare documenti, immagini e fonti web preferite. Non si tratta, però, di un contenitore statico: in Udrive, MAIA analizza e processa i contenuti caricati, trasformandoli in una risorsa di conoscenza attiva, al servizio dell'utente. Uknow è, invece, una piattaforma unica che permette agli utenti di trasformare documenti, immagini e interi siti web in chat interattive, capaci di fornire risposte in tempo reale. Ad esempio, una raccolta di informazioni turistiche viene trasformata da MAIA in informazioni date allutente in caso di domande sui luoghi da visitare e sulle attività e i servizi disponibili in loco, rese disponibili anche attraverso un link pubblico alla chat. I due nuovi servizi si aggiungono a Ufind, un compagno di ricerca universale, che personalizza l'esperienza web, fornendo risposte e suggerimenti calibrati sulle reali necessità, dai consigli per lo shopping, alla pianificazione di eventi, passando per l'apprendimento e il benessere. Insieme, Udrive, Uknow e Ufind rappresentano il nucleo dei servizi MAIA, progettati per offrire un'esperienza utente senza precedenti, dove sicurezza, personalizzazione e interattività si fondono per soddisfare le esigenze di accesso alle informazioni e alla loro condivisione.

LEGGI ANCHE: Inps, Intelligenza Artificiale per trovare lavoro: ecco l'indice di affinità

Il progetto Maia

Il progetto MAIA vuole ridefinire il rapporto tra gli individui e la tecnologia, attraverso un impegno rigoroso verso la personalizzazione, la privacy, e la preservazione del patrimonio linguistico.Questo obiettivo si intreccia saldamente con lo sviluppo dell'Intelligenza Artificiale Generale: un traguardo ambizioso che MAIA persegue con determinazione. Il coinvolgimento attivo della comunità open-source e la strategia di rilascio del modello LLM MAGIQ evidenziano il desiderio di offrire un'esperienza senza precedenti, votata alla realizzazione di una tecnologia che sia davvero al servizio delle persone, e di interazione digitale realmente intuitiva, significativa e profondamente personale.



in evidenza
Elodie va in gol: San Siro e al Maradona, ma è mistero sui manifesti. Date e indizi

Annuncio col giallo

Elodie va in gol: San Siro e al Maradona, ma è mistero sui manifesti. Date e indizi


in vetrina
Pepsi, ristorante temporaneo in Duomo a Milano: atmosfere vintage e gusti americani

Pepsi, ristorante temporaneo in Duomo a Milano: atmosfere vintage e gusti americani


motori
FIAT Professional, arriva il cambio automatico AT8 sul nuovo Ducato

FIAT Professional, arriva il cambio automatico AT8 sul nuovo Ducato

Coffee Break

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.