I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Affari di Genio
Come imparare velocemente una lingua straniera

Lui sì, tu no... mai sentito di nessuno a cui sia successo di essere scartato per una posizione che tanto voleva, a favore di un collega perché “Lui sa le lingue, tu no”?

Anche la tua azienda ha dovuto fare diversi cambiamenti per affrontare le sfide del mercato e ha bisogno che tu mostri flessibilità a un livello maggiore, specialmente se si tratta di esplorare nuovi mercati, dove gli interlocutori parlano un’altra lingua?

La verità è che le lingue sono fondamentali nel mondo del lavoro e lo saranno sempre di più. 

I più volenterosi si danno ogni anno il buon proposito di fare corsi, cercano di ritagliarsi del tempo, per riprendere almeno l’inglese “scolastico”, ma è dura. Se anche resisti per un po’, presto finisci per demotivarti perché ti sembra che ormai non ti entra in testa più niente... sarà l'età, pensi.

Ma come abbiamo già visto in un precedente articolo di questa rubrica (Memoria che continua a peggiorare?) l'età in questi casi conta invece molto poco.

Il vero motivo per cui è così diffcile imparare una lingua straniera

Imparare una nuova lingua straniera non vuol dire conoscerne solo la grammatica. La vera difficoltà consiste nel memorizzare vocaboli nuovi.

E non si tratta solo di qualche decina.

In generale, possiamo descrivere i livelli di conoscenza di una lingua straniera in questo modo:

Livello principiante: 250-500 parole

Dopo più o meno una settimana di studio intensivo di una lingua, sarai in grado di affrontare alcune conversazioni di base.

Livello Intermedio: 1.000-3.000 parole

Conoscendo circa 1.000 parole, nella maggior parte delle lingue, sarai in grado di realizzare delle conversazioni più complesse. Potrai raccontare la tua giornata e affrontare alcune situazioni di vita quotidiana.

Livello avanzato: 4.000-10.000 parole

Superate le 3.000 parole, inizierai a familiarizzare con un tipo di vocabolario più specializzato. Sarai capace di conversare su notizie e attualità, di esprimere opinioni più complesse e di descrivere concetti astratti.

Per poter lavorare comunicando in una seconda lingua devi conoscere come minimo più di 5000 parole…

Imparare una lingua straniera non è sufficiente

Se oggi vuoi farti notare, devi sapere parlare perfettamente almeno due lingue.

Perché ormai l’inglese, se aspiri a fare carriera, è dato per scontato.

Quindi tutte le criticità che abbiamo visto fin qui sono da moltiplicare per due...

Se non hai un metodo personalizzato, non ce la puoi fare. Non voglio distruggere la tua motivazione, ma hai visto anche tu, se la tua azienda ti fa fare corsi di lingua o se li fai per conto tuo, che una lezione la settimana “studiata” facendo gli esercizi e “leggendo e ripetendo” le regole non ti porta da nessuna parte.

Per questo, sistema di studio Genio in 21 Giorni, ho dedicato una speciale attenzione all’apprendimento delle lingue (al punto che ho scritto due libri sul tema – “Inglese in 21 Giorni” e “Cinese in 21 Giorni” – che ad oggi hanno venduto più di 150.000 copie e sono stati tradotti in quattro lingue).

Ti do un paio di dritte che ti possono aiutare:

  • Full immersion: organizzati per passare qualche giorno nel Paese di cui vuoi imparare la lingua (partiamo dall’Inglese). Vai da solo o, se sei con qualcuno che conosci, stabilite una parte del tempo in cui parlerete solo nella lingua del posto. 
  • Guarda i film in lingua: ti consiglio di guardare dei film che conosci bene nella lingua da imparare. Evita di usare i sottotitoli e cerca di orientarti basandoti su quello che ti ricordi e sul contesto.
  • Usa le flash cards. Abbiamo detto che la grande sfida è imparare i vocaboli: online trovi flashcards già pronte o puoi fare le tue. Sono dei cartoncini che da un lato hanno il vocabolo nella lingua da imparare mentre dall’altro l’immagine che rappresenta la parola: ad esempio, borsa in inglese si dice “bag”, per cui sulla flash card da una parte troverò scritto “bag”, dall’altra l’immagine di una borsa. Ti sorprenderai dei risultati perché sfrutterai la più importante caratteristica della memoria (è visiva).

Se ti serve ancora un pò di "carica" per iniziare, ti invito a leggere questo articolo che racconta di come il mio socio Giacomo Navone e alcuni dei nostri istruttori, grazie alle strategie che insegniamo, sono riusciti a trasferirsi in Spagna e tenere il primo corso Genio in spagnolo dopo soli 46 giorni, partendo da una conoscenza appena sufficiente dello spagnolo. Lo trovi qui: "Come imparare una lingua straniera, in meno di 60 giorni, bene abbastanza persino per lavorare all’estero"

Buon lavoro!

Massimo De Donno 
Ideatore del Metodo Genio in 21 Giorni

Commenti
    Tags:
    gestione del tempoproduttività
    in evidenza
    House of Gucci, guarda il trailer Jared Leto irriconoscibile. FOTO

    Lady Gaga guida un cast stellare

    House of Gucci, guarda il trailer
    Jared Leto irriconoscibile. FOTO

    i più visti
    in vetrina
    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


    casa, immobiliare
    motori
    BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green

    BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.