I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Affari di Genio
Imparare ad apprendere per affrontare le sfide della vita

Che la vita presenti delle sfide lo sappiamo tutti. Che a volte queste sfide superino la più fervida delle immaginazioni è invece qualcosa che, come in questo momento, può lasciare interdetti e spaventati.

Tuttora molti vivono sperando che le situazioni difficili migliorino con il passare del tempo, da sole o con l’aiuto della politica o di qualche istituzione.

Non ho intenzione di discutere sulle scelte politiche di questo momento. Penso però sia un dato di fatto chiaro a tutti che, anche quando proposte con le migliori intenzioni, di soluzioni capaci di aiutarci ad affrontare un momento come questo ne stiamo vedendo poche.

Per questo, più che mai oggi è indispensabile fare leva sulle tue capacità e abilità, migliorandole continuamente.

Detta in altre parole, oggi più che mai è indispensabile imparare ad imparare. Possibilmente in modo veloce ed efficace.

Certamente può sembrare di parte questa affermazione detta da chi, come me, si occupa di apprendimento da oltre quindici anni.

Per diversi anni anche il fatto che l’Unione Europea, già dal 2006 nella Raccomandazione 2006/962/CE, avesse stabilito che “Imparare ad imparare” rappresenta una delle competenze chiave per la vita, non è stato un sufficiente incentivo per sviluppare in modo sostanziale questa competenza.

Qualche voce in più dal coro si è alzata in questo senso durante il lock down: da più parti nei social e nel web si è parlato dell’opportunità di sfruttare il tempo improvvisamente libero per dedicarsi allo studio e all’apprendimento di nuove competenze e abilità.

Stando alle statistiche però solo una piccola percentuale di italiani ha realmente dedicato il proprio tempo a studiare.

E fra chi l’ha fatto, quanti possono dire di avere realmente metabolizzato quanto studiato?

Studiare non significa naturalmente mettersi davanti ad un libro o ad un webinar e subire passivamente.

Parlo dello studio creativo, di quello in cui tutte le tue facoltà e i tuoi sensi sono allertati per cogliere ogni possibile spunto di miglioramento da applicare alla tua vita, alla tua professione, alla tua azienda.

Einstein diceva: “Imparare è un'esperienza; tutto il resto è solo informazione.”

Per molti, purtroppo, l’esperienza scolastica è stata così poco piacevole che non hanno desiderato altro se non arrivare al momento di finire la scuola per chiudere definitivamente con lo studio e con i libri.

Ma questa è una posizione quanto mai pericolosa oggi: la quantità di informazioni necessarie per l’aggiornamento professionale e ancor più la quantità di informazioni da rincorrere per essere in grado di innovarsi in un mercato così altamente instabile, sono enormi.

Studiare tanto e bene è fondamentale per chiunque voglia affrontare e superare le sfide della vita.

Riuscire a padroneggiare questa mole di informazioni è tanto indispensabile quanto poco comune.

Ecco quindi alcuni suggerimenti per allenare meglio questo fondamentale muscolo:

  1. Stabilisci un tempo preciso nella tua agenda settimanale (meglio ancora, giornaliera) da dedicare allo studio.

    Se ti affidi al pensiero del ‘studierò quando avrò tempo’, finirai per rimandare in modo pericoloso l’acquisizione di nuove abilità che potrebbero fare tutta la differenza per il tuo futuro.
     
  2. Identifica chiaramente qual è la prima competenza utile da maturare.
    Evita insomma di fissarti obiettivi irrealistici.

    Prometterti che imparerai due nuove lingue, un nuovo software e studierai quattordici corsi da qui alla fine dell’anno, molto probabilmente farà l’effetto dei buoni propositi di capodanno.

    Molto meglio identificare una specifica competenza che presumi possa portare il più grande miglioramento dei tuoi risultati in tempi brevi e dedicarti a quella con continuità e determinazione.
     
  3. Trova qualcuno che ti possa affiancare e sostenere nei momenti di difficoltà.

    Niente di più facile che, se a sapere del tuo impegno di voler imparare qualcosa di nuovo sei solo tu, al prossimo momento di stanchezza finirai per preferire Netflix al tuo impegno.

    Se invece trovi un compagno di studio con cui condividere il percorso e sostenervi reciprocamente, il rischio di mollare diminuisce drasticamente.

    Lo vediamo continuamente con tutti i ragazzi e professionisti che partecipano alle nostre Aule Studio Web: il sostegno di un gruppo di persone con i tuoi stessi obiettivi può dare una carica che da solo difficilmente riuscirai a darti sul lungo periodo. 
     
  4. Chiediti se il tuo modo di studiare e di apprendere è davvero il migliore per te e per le tue caratteristiche o se non stai continuando a fare affidamento su sistemi obsoleti e inefficaci che ricordi dalla scuola.

    Leggere e ripetere ad esempio è altamente inefficace. Molto meglio leggere, identificare i concetti chiave rappresentadoli in una mappa mentale e usare strategie di memorizzazione per inserire questi dati nella tua memoria a lungo termine.

Ricorda che per poter riutilizzare efficacemente quello che apprendi devi averlo digerito realmente, maturando così l’abilità di creare nuove connessioni con tutto quello che sai già. Solo così potrai realmente sviluppare creatività e preziose idee innovative con cui portare più valore sul mercato.

Massimo De Donno 
Ideatore del Metodo Genio in 21 Giorni

Loading...
Commenti
    Tags:
    gestione del tempoproduttività
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuova PEUGEOT 2008 è stata eletta Auto Europa 2021 da UIGA

    Nuova PEUGEOT 2008 è stata eletta Auto Europa 2021 da UIGA


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.