I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Lo sguardo libero
Dall’economia alle riforme, i consigli ai candidati alle primarie del Pd

Dal confronto televisivo  su Sky TG24, condotto da Fabio Vitale,  tra i candidati alle primarie di domenica per la segreteria del Pd – in ordine alfabetico: Roberto Giachetti, Maurizio Martina, Nicola Zingaretti - non emergono né una grande idea di Paese né la proposta di provvedimenti strutturali nuovi e dirompenti. I tre si limitano a parlare più che del futuro, del presente: Matteo Renzi, genitori di Renzi migranti, reddito di cittadinanza, Venezuela…

Eppure le idee possono essere tante. Che modello di Paese ha il Pd per governare? Perché non fare una cosa semplice? Colmare il vuoto di quanto non stanno facendo, ossia di quanto non sono oggi, Lega e 5 Stelle. Guardando i provvedimenti che i due alleati stanno realizzando, la Lega si sta caratterizzando come un partito più che di destra, di destra sociale (lotta all’immigrazione, “prima l’Italia”, sostegno ai pensionati), mentre i 5 Stelle come movimento egualitario (si accolga la quasi parolaccia: proto-comunista) e per certi versi anti-meritocratico (reddito di cittadinanza). Il tema del populismo, che accomunerebbe i due, sembra una sorta di fumogeno, di spostamento d’accento, che non si capisce bene che origine abbia a livello di lobby, comunicazione e geopolitica mondiale.

Quale il vuoto da riempire dunque? C’è la prateria dell’approccio liberale, escluso sostanzialmente dall’asse M5S-Lega, con eccezione del tema dell’autonomia caro alla seconda: in definitiva più economia e meno Stato e, perché no?, una riforma anche dello Stato e del sistema elettorale in senso presidenziale e della elezione diretta dei parlamentari.

Tutto ciò, se ben comunicato, potrebbe essere anche lo strumento per rivolgersi e recuperare quel bacino elettorale storico della sinistra italiana, che andava trasversalmente dal proletariato alla borghesia, dall’operaio al grande professionista all’ imprenditore.

Idee per agire. Anche qui si guardi a ciò che questo Governo non fa, ma sarebbe meglio dire: non può fare, perché la disponibilità finanziaria non è infinita e c'è il vincolo di bilancio. Questo approccio lascerebbe  vasti spazi sul tema dell’economia dal momento che le riforme realizzate del Governo giallo-verde sono sull’immigrazione, la rimodulazione della legge Fornero (sul versante Lega)  e il reddito di cittadinanza (5 Stelle). Perché non promettere di eliminare/modificare questi provvedimenti e concentrarsi sul taglio delle tasse e una politica di grandi investimenti  pubblici, cosa che questo Governo non sta (necessariamente come detto) facendo in modo risoluto?

Idee di metodo anche. Una logica pragmatica, che guardi alle esperienze  di successo di governo nel mondo, anche degli avversari… si pensi, per esempio, a Donald Trump che parla di affrontare il tema della globalizzazione in un’ottica di reciproci vantaggi.

Sempre in tema di condotta: la leadership. Una volta eletto il segretario decida da solo (con tutto il rispetto, non sembra utile la soluzione della segreteria collegiale di cui ha parlato Martina) e agisca duro: contro Matteo Salvini e Luigi Di Maio si gioca a rugby. E attenzione al destinatario: gran parte del popolo della sinistra italiana – giusto o sbagliato che sia – sembra non vedere di buon occhio un segretario che viaggia in  Ferrari.

Commenti
    Tags:
    primarie pdsalvinizingaretti
    in evidenza
    Heidi Klum reggiseno via in barca Diletta Leotta da sogno in vacanza

    Wanda Nara.... che foto

    Heidi Klum reggiseno via in barca
    Diletta Leotta da sogno in vacanza

    i più visti
    in vetrina
    Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia

    Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia


    casa, immobiliare
    motori
    Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird

    Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.