Economia

Coronavirus, Renault annuncia taglio di quasi 15mila posti lavoro

 

Parigi, 29 mag. (askanews) - I sindacati sono sul piede di guerra in Francia dopo che il Gruppo Renault ha annuciato un piano di ristrutturazione e riduzione di costi da 2 miliardi di 3 anni per far fronte alla crisi del settore automotive generata dalla pandemia da Coronavirus.Il piano prevede una riduzione del personale per 4.600 posti di lavoro in Francia, tra mobilità interna ed esodi incentivati e altri 10 mila nel resto del mondo.Le difficoltà finanziarie del gruppo, la crisi globale del settore e l'urgenza della transizione ecologica sono, stando al comunicato della casa automobilistica francese, i motivi principali dietro al drastico piano di tagli."Contrariamente a quanto è stato detto, chiuderemo entro il 2022 un solo stabilimento su 14 in territorio francese" ha ha dichiarato Jean-Dominique Senard, presidente di Renault spiegando di avere fiducia nei punti di forza, nei valori dell'azienda che ci permetteranno di realizzare con successo la trasformazione prevista e restituire al nostro Gruppo tutto il suo valore.A febbraio Renault aveva annunciato di aver chiuso in rosso il 2019: oltre 140 milioni le perdite, le prime in dieci anni, e quasi 4 milioni di auto vendute in meno rispetto al 2018.

-->