A- A+
Coronavirus
Morte Camilla Canepa, i dubbi dei pm: "Dimessa senza terapia post vaccino"

Morte Camilla Canepa, i dubbi dei pm: "Dimessa senza terapia post vaccino"

Camilla Canepa, la ragazza 18enne morta dopo essere stata vaccinata con AstraZeneca, è stata rilasciata dall’ospedale con ancora le piastrine molto basse e dopo essere stata in osservazione una sola notte. Da questo dato nascono i dubbi dei pm, che pensano non le sia stata somministrata alcuna terapia, come invece è raccomandato e previsto dai protocolli dell’Aifa. Proprio in queste linee guida (del 26 maggio) viene sottolineato che, in casi di piastrinopenia (piastrine basse) dopo la somministrazione del siero, i pazienti debbano essere trattati con immunoglobuline e steroidi. I pm hanno il timore che questa terapia non sia mai stata attuata alla giovane Camilla

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    camilla canepapmterapia
    in evidenza
    Milan-Spezia, Codacons insiste "Va ripetuta per due ragioni..."

    La richiesta alla Figc

    Milan-Spezia, Codacons insiste
    "Va ripetuta per due ragioni..."

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, inverno si sveglia: neve aria fredda dalla Russia entro il weekend

    Meteo, inverno si sveglia: neve aria fredda dalla Russia entro il weekend


    casa, immobiliare
    motori
    Porsche svela la nuova Taycan Sport Turismo

    Porsche svela la nuova Taycan Sport Turismo


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.