A- A+
Coronavirus
Crisanti: “La caccia ai No Vax? Utile solo per coprire gli errori fatti”
Crisanti

Covid, Crisanti: "Caccia ai no vax utile solo a coprire gli errori fatti"

"Non ho nessuna simpatia per i 'no vax' ma non sono la fonte di tutti i mali. Non vorrei che questa caccia alle streghe fosse una foglia di fico per coprire l'errore di non dire subito che sarebbe servita la terza dose. L'errore che ha fatto il nostro Paese, pur sapendo ma maggio-giugno che in Israele c'erano 10mila casi al giorno nonostante le due dosi è continuare a raccontare che eravamo protetti, i migliori del mondo. Dicevano che avremmo raggiunto l'immunità di gregge a settembre. Dov'è?". Lo dice in un'intervista al Fatto Quotidiano il virologo Andrea Crisanti, che ieri sera è tornato su Covid, Green Pass, vaccino e terza dose in collegamento con Formigli, a Piazzapulita. In merito alla certificazione verde al Fatto ha detto: "E' servito ma deve essere allineato alla protezione", spiega auspicando una riduzione a 9 mesi del certificato. E per i tamponi "bisognerebbe passare da quelli antigenici a quelli molecolari".

Rt Italia stabile a 1,21, incidenza sale a 98 

E' stabile, dopo 5 settimane consecutive di crescita, l'indice Rt in Italia, che si attesta a 1,21, stesso dato della settimana scorsa. Ancora in netta crescita invece l'incidenza, salita a 98 casi per centomila abitanti contro i 78 per centomila della settimana precedente. E' quanto comunica l'Iss alla luce dei dati della cabina di regia in corso questa mattina. "L'incidenza settimanale a livello nazionale - si legge nel report - continua ad aumentare: 98 per 100mila abitanti (12/11/2021-18/11/2021) vs 78 per 100mila abitanti (05/10/2021-11/11/2021), dati flusso Ministero Salute. Nel periodo 27 ottobre - 9 novembre 2021, l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici e' stato pari a 1,21 (range 1,14 - 1,26), stabile rispetto alla settimana precedente e al di sopra della soglia epidemica. E' invece in leggera diminuzione, ma ancora sopra la soglia epidemica, l'indice di trasmissibilita' basato sui casi con ricovero ospedaliero (Rt = 1,09 (1,04-1,14) al 9/11/2021 vs Rt = 1,14 (1,1-1,19) al 2/11/2021)".

Iss, in salita ricoveri e terapie intensive 

Nell'ultima settimana crescono ancora ricoveri e terapie intensive: "Il tasso di occupazione in terapia intensiva e' al 5,3%% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 18 novembre) vs il 4,4% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute all'11/11). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale sale al 7,1% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 18 novembre) vs il 6,1% all'11/11". Lo rileva l'Iss in base ai dati all'esame della cabina di regia riunita questa mattina. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    crisantino vax
    in evidenza
    Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

    Scatti d'Affari

    Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

    i più visti
    in vetrina
    Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO

    Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO


    casa, immobiliare
    motori
    Porsche Taycan nuova safety car della Formula E

    Porsche Taycan nuova safety car della Formula E


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.