A- A+
Coronavirus
De Luca primo politico a vaccinarsi. De Magistris: “Grave abuso di potere”

Anche Vincenzo De Luca ha ricevuto il vaccino anti-Covid questa mattina all'ospedale Cotugno. Il presidente della Regione Campania si era recato intorno alle 10 al nosocomio napoletano per verificare che tutte le operazioni relative al Vax-Day procedessero regolarmente. A quanto apprende l'AGI, De Luca si e' vaccinato intorno alle 12, in una delle stanze della direzione generale e non nei box allestiti per il personale sanitario.

"Il programma è stato rispettato. Avevo qualche timore che non lo fosse. Mi è sembrato lo sbarco in Normandia più che l'arrivo di un furgone ma è chiaro il valore simbolico della giornata". Lo ha detto il governatore della Campania, Vincenzo De Luca a Napoli in un punto stampa commentando il Vaccine day. "Facciamoci questa bella vaccinazione. Mi interessava che dalle otto cominciasse la distribuzione in tutti i territori regionali. Che le macchine oltre al Cotugno e al Cardarelli arrivassero altrove e che l' inizio fosse dalle 10 in punto, così è stato e così sarà". De Luca ha detto che "il 12 gennaio ci sarà una esercitazione generale in tutte le strutture ospedaliere per verificare la funzionalità di tutta la nostra organizzazione. Non è un'operazione banale richiede una serie di accortezze, ci siamo preparati per tempo per una campagna di vaccinazione di massa".

"Per la Campania la situazione è di forte tenuta. Abbiamo chiuso le scuole un mese prima che in altri territori - ha detto De Luca - e preso misure restrittive che hanno determinato qualche al di pancia e che ci hanno consentito di contenere il contagio dobbiamo essere attenti in Campania più che altrove per la densità abitativa. Siamo tutti in una situazione di sofferenza. Ma dobbiamo capire che se c'è una priorità c'è una priorità. Non ho capito tante regole, si fa la zona rossa ma poi tante deroghe. Cose barocche tipiche dell'Italia, risparmiamocele. Due regole chiare. Ma oggi bando alle valutazioni critiche. Oggi è una splendida giornata".

"Trovo davvero inqualificabile e indegno l'abuso di potere del presidente de Luca che approfitta del suo ruolo istituzionale per vaccinarsi quando il vaccino, nelle prime settimane, deve essere destinato esclusivamente, considerate le pochissime quantita' disponibili, a medici, infermieri, operatori sanitari ed anziani". Cosi' in una nota il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, dopo che il presidente della Campania ha postato le sue foto mentre si vaccina. "La salute del presidente de Luca viene purtroppo prima del popolo campano. Si dovrebbe vergognare e chiedere scusa! Poi verra', invece, il momento in cui tutti dovremmo vaccinarci e allora sara' giusto che tutti diano l'esempio, a cominciare da chi ricopre incarichi pubblici ed istituzionali. Ora non tutti, purtroppo, possono ancora vaccinarsi, mentre de Luca appare come un privilegiato della casta arrogante che abusa strumentalmente, a fini di propaganda, del suo ruolo istituzionale. La sua dose viene purtroppo sottratta a chi opera in prima linea e rischia la vita ogni giorno", aggiunge.

“Per esibizionismo, il governatore De Luca ha tolto il vaccino a qualcuno che ne aveva più bisogno di lui. Medici, infermieri, personale sanitario, forze dell’ordine e persone fragili meritano rispetto e serietà, non politici stile Marchese del Grillo”. Lo dice il leader della Lega, Matteo Salvini.

 

 

 

Commenti
    Tags:
    de lucade magistrisvaccinovaccino de luca
    in evidenza
    Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

    La ricerca sfata i luoghi comuni

    Iodio, non solo nell'aria di mare
    Come alimentarsi correttamente

    i più visti
    in vetrina
    Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

    Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


    casa, immobiliare
    motori
    Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

    Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.