A- A+
Coronavirus
Covid, il primario controcorrente: "Migliaia di vite salvate con le autopsie"

Si chiama Andrea Gianatti ed è direttore del dipartimento di medicina di laboratorio e dell’unità di anatomia patologica (che si occupa delle autopsie e di analisi dei tessuti) dell’ospedale Papa Giovanni di Bergamo. Egli ha visto e vissuto l'emergenza sanitaria che si è riversata sugli ospadali bergamaschi: tutti si ridordano infatti la terribile situazione che c'era, soprattutto in Lombardia, durante la prima ondata.

La particolarità del primario è stata quella di andare controcorrente: l’Organizzazione Mondiale della Sanità e il Ministero della Salute sconsigliavano di eseguire le autopsie sui corpi deceduti a causa del Covid, ma Gianatti ha "deciso di andare contro queste direttive: ero più utile al microscopio che nei turni in terapia intensiva, quindi il 13 marzo abbiamo eseguito la prima autopsia sul nostro paziente zero e poi ne abbiamo eseguite quattro o cinque al giorno fino a fine aprile", citando le sue parole.

Da quel momento lui e il suo collega Aurelio Sonzogni hanno, ad oggi, eseguito più di 3000 autopsie. Fare ciò ha comportato un elevato livello di rischio, nonostante i locali per le autopsie dell'ospedale Papa Giovanni siano una rarità e un'eccelenza a livello nazionale.

Nel corso di un'intervista di Prima Bergamo, alla domanda "Ma è al microscopio che avete scoperto la verità?" ha risposto: "Sì, la sorpresa c’è stata osservando i prelievi a livello microscopico: abbiamo finalmente capito il motivo di un’alterazione talmente estesa e grave, che spiegava le morti così veloci per insufficienza respiratoria. La terapia fino a quel momento si concentrava sul curare gli alveoli polmonari, mentre le trombosi e occlusioni dei vasi polmonari, che abbiamo riscontrato al vetrino per la prima volta non erano state considerate, né previste". Ha poi concluso: "Guardi è come se un idraulico si mettesse ad aggiustare un calorifero che perde, mentre i tubi sono tutti rotti e la casa si sta allagando. Il calorifero sono gli alveoli, i tubi sono i vasi sanguigni e la casa sono i polmoni. Un cambio completo di paradigma diagnostico".

Commenti
    Tags:
    gianattiprimario disobbedientebergamo
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Jennifer Lopez e Ben Affleck di nuovo insieme dopo 17 anni!

    Ritorno di fiamma

    Jennifer Lopez e Ben Affleck di nuovo insieme dopo 17 anni!

    i più visti
    in vetrina
    Ibrahimovic (out per il ginocchio) presenta la nuova maglia del Milan (foto)

    Ibrahimovic (out per il ginocchio) presenta la nuova maglia del Milan (foto)


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    "Soleterra" il primo suv completamente elettrico di Subaru

    "Soleterra" il primo suv completamente elettrico di Subaru


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.