A- A+
Costume
Baby modelle italiane, libro-inchiesta

 

Il libro-inchiesta di Flavia Piccinni, Bellissime (Fandango Libri) protagonista di due interrogazioni parlamentari e di un DDL fa luce su cosa accade nel mondo della moda bimbo nel nostro Paese

Vlada Dzyuba è una modella russa di 14 anni morta dopo 13 ore di fatica ininterrotta sulle passerelle. La sua sconvolgente storia fa riflettere sul trattamento riservato alle giovani modelle in Cina. La situazione italiana non è molto migliore, come ha raccontato nel libro inchiesta Flavia Piccinni "Bellissime" (Fandango Libri) che dopo due interrogazioni parlamentari ha dato adito a un DDL proposto in Senato dalla Senatrice Fabiola Anitori in occasione della giornata mondiale delle bambine e delle adolescenti. 

In "Bellissime", Flavia Piccinni racconta di bambini cui non è concessa acqua da bere durante le sfilate per non macchiare i vestiti. Bambini che lavorano per orari molto diversi a quelli consentiti per legge, e che sono utilizzati come piccoli manichini nelle mani di aziende di moda, fotografi e agenzie pubblicitarie. Bambini di tre, quattro, cinque, sei anni come veri e propri strumenti per acquisire popolarità e palcoscenici pilotati da genitori spesso accecati dal desiderio di successo, per promuovere capi e prodotti.

Per sanare questa grave situazione la Senatrice Fabiola Anitori, già firmataria di un'interrogazione parlamentare a riguardo, ha scritto un DDL che, sulla scia della denuncia di Flavia Piccinni, si propone di tutelare i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza attraverso modifiche alla Legge 17 ottobre 1967, n. 977 in materia di tutela del lavoro dei bambini e degli adolescenti in attività lavorative di carattere culturale, artistico, sportivo o pubblicitario e nel settore dello spettacolo.
 
"La storia di Vlada - commenta la Senatrice Fabiola Anitori - è il perfetto esempio di qualcosa che deve essere normato, tutelando i minori sia dal punto di vista fisico che sanitario. Gli orari di lavoro dei bambini devono poi essere ridotti. E' quello che ho intenzione di portare avanti con il mio DDL. Se vogliamo educare la nostra società, i bambini devono tornare a fare i bambini e smettere di scimmiottare il mondo degli adulti”. 
 
"Vlada - spiega Flavia Piccinni - è l'esempio dell'ordinario sfruttamento che coinvolge i minori nel mondo della moda. La sintesi della vampirizzazione che il fashion system porta avanti ai danni di giovanissime. La fotografia di un business multimiliardario che se ne infischia della salute delle modelle, considerate spesso soltanto oggetti, e anzi ne alimenta le aspirazioni e lo smodato desiderio di visibilità, sfruttandone l’ingenuità e la sete di successo. La situazione in Italia è ancora poco nota, ma ha dei profili inquietanti: lo sfruttamento dei minori, spesso pagati cifre irrisorie, e l'immaginario che questi producono e che sono anticamera della donna-oggetto". 
 
IL LIBRO 
Bellissime (Fandango Libri, pp. 208). Ci sono bambine che imparano presto a truccarsi, a sorridere, a essere simpatiche e maliziose. Sognano di fare le miss o le modelle. Hanno mamme disposte a guidare ore e ore nella notte per portarle a sfilare a Pitti bimbo e padri capaci di organizzare tour de force per trovare il vestito adatto a un casting. Sono bambine di quattro, cinque, sei anni che popolano un mondo poco noto, spesso nascosto, che si declina attraverso riviste patinate, cataloghi e pubblicità. Un mondo sommerso che non può superare il metro e trenta di altezza, e che è destinato a farsi perpetuo laboratorio di stereotipi fra promesse di futuro e frustrazioni. Dai centri commerciali del napoletano alle periferie toscane, passando per la riviera romagnola e l’hinterland milanese, Flavia Piccinni ha seguito decine di selezioni, sfilate e concorsi di bellezza. Attraverso un viaggio memorabile nell’infanzia di oggi, Bellissime racconta di baby miss e di madri, di sogni che a volte si trasformano in incubi, di ambizioni e di speranze, svelando come nascono i modelli di comportamento e di gusto che tutti acquisiamo attraverso i media, e di cosa questi modelli di comportamento e di gusto che tutti acquisiamo attraverso i media, e di cosa questi modelli possono produrre sulla nostra pelle e su quella dei più piccoli. Firmando un ritratto toccante e realistico, Flavia Piccinni accende una luce nel mondo delle bambine di oggi che molto avranno a che fare con quello che sarà l’Italia nei prossimi trenta, quaranta, cinquant’anni.

 

bellissima
 
Tags:
baby modelle libro
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT

Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.