A- A+
Costume
Crisi? Risparmiare in cucina con i consigli della blogger Chiara Maci

La necessità di risparmiare, in tempo di crisi, spinge gli italiani a riscoprire il valore del cibo preparato in casa. Lo evidenziano i dati emersi dalla ricerca "Stetoscopio - Il sentire degli italiani", promossa dalla compagnia online QUIXA e condotta dall'istituto di ricerca MPS Marketing Problem Solving nei primi mesi del 2014.
- Il 73% degli italiani ha preso l'abitudine di cucinare per i propri amici e condividere una cena nel proprio salotto, piuttosto che in un locale.
- Il 49% ha riscoperto il piacere di preparare pane e pizza in casa.
- Il 47% consuma in pausa pranzo il cibo portato da casa. 

Seguendo pochi utili accorgimenti e utilizzando un po' di creatività si può risparmiare anche in cucina, coniugando la passione per il cibo con l'attenzione alla convenienza, per ottenere piatti sempre freschi, sani e gustosi. A suggerirci come fare è la food blogger Chiara Maci, grazie a una serie di consigli con i quali ci insegna come fare la spesa, utilizzare al meglio gli ingredienti e conservare nel modo corretto e più funzionale i nostri piatti, da tirare fuori al momento giusto per una cena improvvisata o dopo una lunga giornata di lavoro.

I CONSIGLI DI CHIARA MACI PER QUIXA

1. SAPERE COSA OCCORRE
Fare sempre la lista dei prodotti necessari, in modo da non comprarne di superflui e inutili.
 
2. AFFIDARSI ALLA NATURA
Comprare solo prodotti di stagione in modo da risparmiare sul prezzo e informarsi sui posti nei quali è possibile comprare cassette di prodotti direttamente dal produttore. Se si ha una famiglia numerosa è perfetto, in caso contrario si possono dividere con amici, vicini di casa o familiari!
 
3. RISPARMIARE SULLA QUANTITA'…CON FANTASIA
Fare la spesa una volta alla settimana e prediligere le offerte. Esistono app per smartphone che indicano tutte le offerte, divise per supermercato. Se trovate promozioni 3x2 oppure offerte per l'acquisto di grandi volumi, dopo aver verificato il reale utilizzo che potrete fare del prodotto, compratene in quantità in modo da risparmiare sul lungo periodo. Se avete a disposizione una bella scorta di un particolare ingrediente, utilizzatelo per essere creativi in cucina e preparare più piatti diversi durante la settimana.
Alcune idee: come utilizzare in modo utile e creativo le grandi quantità? Se comprate delle zucchine in offerta, potrete cucinare almeno 5 pietanze differenti: vellutata di zucchine, polpettine di zucchine, insalata con julienne di zucchine e feta, filetti di pesce e zucchine, zucchine ripiene, etc. Se comprate quelle con il fiore, potrete utilizzare entrambi, magari creando qualcosa di nuovo.
Se comprate molte patate, potrete fare diversi chili di purè e congelarlo in monoporzioni, comodissime se si hanno dei figli o se si ha poco tempo per prepararlo ogni volta. Con le bucce, inoltre, potrete fare delle chips croccanti. Perché in natura non si butta via niente: dalla crosta del parmigiano da usare nei minestroni, ai gambi dei carciofi e del prezzemolo, etc.
 
4. OCCHIO AL PREZZO REALE
Controllate il prezzo al chilo e non a confezione: spesso non calcoliamo il rapporto tra peso e prezzo e non siamo, quindi, in grado di capire se il costo del prodotto sia corretto e di rapportarlo ad altre offerte.
 
5. GIOCARE D'ANTICIPO
Il mio rimedio per risparmiare, vivendo da sola è questo: la domenica la dedico alla cucina e preparo chili di ragù, purè, lasagna, crema di zucca, passato di verdura, minestroni con legumi etc. Congelo tutto in comode monoporzioni e, anche se sono sempre in giro, posso permettermi di arrivare a casa tardi e poter mangiare qualcosa di sano e genuino, sempre.
 
6. CONSERVARE CON CURA
La conservazione è fondamentale: se avete in casa un abbattitore (ma è un caso raro…) avete la fortuna di poter abbattere la temperatura dei cibi velocemente ed evitare così anche la proliferazione batterica. Se, come è probabile, non lo avete…nessun problema. Sigillate benissimo i cibi con pellicola trasparente o in sacchettini monouso per il freezer. Prima di congelarli fateli sempre raffreddare e, allo stesso modo, scongelateli lentamente in frigorifero e mai a temperatura ambiente.
Alcune idee: cosa e come congelare?
La carne e il pesce, dopo averlo pulito e squamato, sigillati bene.
La frutta, lavata e conservata in pezzi.
Le verdure, meglio se sbollentate, possibilmente freschissime. Non sono da congelare le insalate, i cetrioli o i vegetali ricchi di acqua. Vanno scongelate lentamente o in acqua calda.
I legumi, anche già cotti, in vaschette chiuse ermeticamente.
Gli impasti, come la pasta frolla, la pasta della pizza o la brisèè, comodissimi per averle sempre pronte da utilizzare. E anche le uova, sia intere cioè complete di albume e tuorlo (senza guscio), sia gli albumi da soli.

Tags:
chiara macifood bloggerrisparmiare
in evidenza
Ludovica Pagani incanta Cannes Forme mozzafiato e abito Missoni

Il suo look infiamma la Croisette: FOTO

Ludovica Pagani incanta Cannes
Forme mozzafiato e abito Missoni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.