A- A+
Costume
"Ipersessuali in aumento per il cyber sex". L'intervista

Di Maria Carla Rota
@MariaCarlaRota

 

Mentre i sessuolgi in Francia parlano di ipersessualità per Dominique Strauss-Kahn, anche in Italia aumenta il fenomeno della dipendenza da sesso. Affaritaliani.it ha intervistato Anna Maria Casalepsicologa, psicoterapeuta e sessuologa.

Come si può definire l'ipersessualità?
"L’ipersessualità o sex addiction è un disturbo che si caratterizza per la ricerca ossessiva di rapporti sessuali o pensieri continui riguardanti la sessualità. Come spiegato in uno dei miei ultimi testi “Profili criminali e psicopatologici del reo” edito da Maggioli, l’ipersessualità rientra in quelle che sono definite condizioni cliniche non parafiliche ed è caratterizzata dalla ricerca compulsiva di rapporti sessuali. La cause possono essere di tipo organico, patologie psichiatriche o fattori psicologici come la ricerca di conferme narcisistiche o il bisogno di esercitare il potere".

Quanto è frequente in Italia? 
"In Italia la dipendenza dal sesso cresce così come tutte le altre dipendenze (droga, alcol, ecc.); la crescita è favorita anche dall’uso di internet tanto da creare un nuovo fenomeno quello del cyber sex che vede coinvolti anche molti adolescenti. Il numero effettivo di dipendenti non può essere stimato soprattutto a causa del numero oscuro e cioè di tutti coloro che ne soffrono ma non denunciano né curano la loro condizione per paura del giudizio esterno". 

Come vengono trattato questi casi?
"I casi possono essere trattati così come tutti quelli con soggetti affetti da dipendenza, fondamentale ed imprescindibile seguire una psicoterapia con particolare attenzione ai disturbi emozionali, impulsività ed incapacità a gestire lo stress".

Da Strauss-Kahn a Berlusconi, esempi famosi di ipersessualità?
"Non è possibile fornire una diagnosi senza conoscere appieno la persona e delinearne le emozioni, è indubbio però, che alcuni atteggiamenti e comportamenti se reiterati e frequenti possono far pensare alla dipendenza. Tra i casi famosi che hanno ammesso di soffrire di dipendenza dal sesso ci sono Tiger Woods, Michael Douglas, Mickey Rourke, Sharon Stone. In America esistono dei centri specializzati per la disintossicazione dal sesso, sul territorio italiano non sono presenti questi centri ma le figure di riferimento restano comunque lo psicoterapeuta e, se necessario, lo psichiatra per le cure farmacologiche che hanno lo scopo di stabilizzare l’umore o come anti-depressivi".

Sessualità al servizio del potere?
"Il sesso è sempre stato motivo di ricatto utilizzato da chi detiene potere, ottenere favori sessuali in cambio di “piaceri” è un elemento che accomuna purtroppo spesso le scalate al successo o posti di lavoro altrimenti non ricoperti. Pertanto le parole sesso-potere restano un binomio sempre attuale".

 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cybersexsessoipersessualidipendenza
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.