A- A+
Costume
Separarsi senza farsi troppo male? Ci pensa la divorce planner

Prima notte di nozze? Il 50% delle coppie non fa sesso
 

"Niente separazione, subito divorzio. L'Italia si allinei all'Europa"
 

Valeria Marini insiste: matrimonio mai cominciato

 

Di Maria Carla Rota

Negli ultimi quarant'anni - dal referendum abrogativo sul divorzio a oggi - gli italiani hanno cambiato l'approccio verso l'addio a quello che avrebbe dovuto essere il partner di una vita. Per esempio? Ora si rivolgono alla divorce planner. "Una figura che si occupa a 360 gradi della coppia e che volendo interviene ancora prima di arrivare alla rottura": a introdurre in Italia questa nuova figura professionale è stata Milena Stojkovic, che ora firma con Camilla Galeota il libro "Allora ciao. Divorziare senza farsi (troppo) male".

"Negli ultimi anni i divorzi sono cresciuti del 75%, quindi ho pensato che ci volesse un supporto forte e sfaccettato per questo cambiamento sociale", spiega in un'intervista ad Affaritaliani.it. Sei anni fa le è venuta l'idea di un'agenzia di divorce planning. "Certo ci sono voluti 2 o 3 anni perché gli italiani si aprissero a questa ipotesi. Era una proposta rivoluzionaria. La divorce planner si occupa innanzitutto della crisi di coppia, nel caso in cui venga contattata prima che la rottura sia definitiva. Oppure segue gli aspetti legati alla separazione e al divorzio: da quelli pratici e finanziari a quelli psicologici. Per questo si avvale di un team di avvocati, mediatori e psicoterapeuti".

"Allora ciao", il libro che ha scritto con l'avvocato Galeota,  è una sorta di "manuale di sopravvivenza": "Diamo spiegazioni dal punto di vista legale ed economico, consigli pratici su come affrontare il discorso con i figli, ma anche modi per recuperare l'autostima e ricominciare una nuova vita". Ad esempio? "Nella separazione bisogna guardare al presente e al futuro anziché focalizzarsi sul passato, altrimenti non si riescono a superare delusioni e torti subiti. Inoltre bisogna imparare a dividere la separazione emotiva da quella legale". Secondo Milena Stojkovic c'è molta superficialità oggi nell'approccio al matrimonio e al divorzio: "Bisognerebbe organizzare della campagne di responsabilizzazione o dei corsi per far riflettere i fidanzati sui veri motivi per cui si avvicinano alle nozze". 

Che cosa pensa della moda dei divorce party che si stanno diffondendo all'estero? "Noi non ce ne occupiamo, li lasciamo agli organizzatori di eventi. Il divorce party potrebbe però essere un rito di passaggio anche molto positivo, se non si scade in una festa. Se si organizza invece una cena con buon gusto, invitando gli amici di sempre per dire che è finita, può essere un importante momento di riflessione".

Nel libro ampio spazio viene dedicato agli aspetti legali del matrimonio e  del divorzio: "Sono leggi molto complicate e causano enormi difficoltà al momento dell'addio. Accanto a una panoramica legislativa generale, abbiamo inserito anche paragrafi più confidenziali: come scegliere l'avvocato, chi sono i professionisti di cui si può avere bisogno. C'è anche una serie di storie vere che possono essere da esempio".

E l'ipotesi di divorzio breve di cui si discute in Italia in questi mesi? A rispondere è l'avvocato Camilla Galeota: "Io sono abbastanza favorevole. La legge attuale è stata emanata nel 1970 quando si arrivava dal diniego totale del divorzio. In un Paese con una tradizione culturale coma la nostra si è voluta dare importanza e solennità a questo gesto, introducendo una differenza temporale di tre anni tra separazione e divorzio. Era un modo per dire ai cittadini: pensateci bene. Ma oggi le esigenze e i tempi sono cambiati: questo avvertimento rischia solo di diventare una perdita di tempo. Questi tre anni, che poi diventano sempre di più, sono un fardello troppo pesante. Se poi ci si separa con la giudiziale, le spese e i conflitti si prolungano smisuratamente e va a finire che non ci si mette mai una pietra sopra. Il divorzio è un po' come il funerale: serve ad affrontare il lutto e prendere davvero coscienza che l'altra persona se n'è andata. Posticipare questo momento significa continuare a far vivere il rapporto, per quanto malandato, e non dare mai la possibilità di ricominciare un'altra vita".

valeria marini 800
Guarda la gallery - Valeria Marini insiste: matrimonio mai cominciato...

 

camilla milena
 

"Allora Ciao". Un manuale per divorziare senza farsi (troppo) male - "Allora Ciao" (ed. De Agostini, pag. 288, euro 14, in libreria dal 25 febbraio) è un libro, firmato da Milena Stojkovic e Camilla Galeota, che  riunisce tutta l’esperienza di un pool di counselor, mediatori familiari, psicoterapeuti, avvocati esperti nel diritto di famiglia e consulen­ti finanziari che da anni accompagnano le coppie nel lungo e spesso difficile percorso della nego­ziazione emotiva e pratica fra le parti. L’obiettivo è superare le inevitabili difficoltà sen­za dissipare tempo ed energie, vivere con sereni­tà il nuovo assetto relazionale, trovare lo slancio per immaginare un altro orizzonte e ricominciare da capo. Meno difficile di quel che pensiamo, se non siamo lasciati soli a farlo. 

 

divorziare senza farsi troppo male
 

 

 

Le autrici: 

Milena Stojkovic è nata a Belgrado e da vent’anni vive a Roma, dove si è laureata in Sociologia e ha fon­dato la prima agenzia europea di divorce plan­ning, Ciao Amore (www.ciaoamore.info).

Da anni si occupa di mediazione familiare e co­ordina un team di professionisti (avvocati matri­monialisti, psicoterapeuti, mediatori, sessuologi, commercialisti e counselor) per offrire l’assistenza necessaria alle coppie che si separano oppure de­siderano recuperare un rapporto incrinato. 

Camilla Galeota, abruzzese, dopo aver conse­guito una laurea in Legge e una in Scienze Poli­tiche, ha maturato molteplici esperienze nell’am­bito del diritto civile e in particolare nel diritto di famiglia. 

Da più di un decennio collabora con l’Università dell’Aquila, l’Università Cattolica del Sacro Cuo­re e alcuni istituti privati. Nel 2010 ha conseguito il titolo di Mediatore Familiare. 

Dal 2008 è socia fondatrice dello studio legale Lex Consulting di Roma (www.lexconsulting.eu).

 

 

Tags:
divorzioseparazionemanualematrimonio

i più visti

casa, immobiliare
motori
Con Citroen Ami alla scoperta di Monza

Con Citroen Ami alla scoperta di Monza


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.