A- A+
Costume
Festa della Mamma, italiane non fatevi beffare dai media

Mia moglie mi dice che, goccia dopo goccia, non comprerà più il settimanale che titola in copertina la frase di un’attrice in concomitanza con la festa della mamma: “Sono una madre imperfetta: non ho mai la merenda per mia figlia…”.

Stiamo scherzando? Con la crisi anche il ceto medio si è impoverito, le mamme, i papà, le famiglie, le coppie in genere fanno fatica ad acquistare i vestiti ai figli, non hanno i soldi per mandarli in gita di istruzione… Altro che merenda. Di più, le giovani donne non fanno figli. Chi ha scritto quel titolo, con tutto il rispetto, è mai entrato in un ambiente di lavoro, le vede le 30/40enni che non fanno figli? Sa che se scelgono la maternità, quando tornano sono penalizzate nella carriera? Che non ci sono posti negli asili pubblici (e se sì, sono occupati dai figli degli immigrati che dichiarano redditi bassissimi – gran parte delle donne islamiche come noto non lavorano - e hanno la precedenza su una coppia che denuncia complessivamente 30mila euro).

Ma del resto questa è la tendenza. Attori e guru vari sui media. Due le tipologie delle frasi dei – si accolga il termine colloquiale - fenomeni. La prima: “Passavo per caso di lì, è arrivato un colpo di vento, mi ha spinto dentro gli studi e sono diventata l’attrice più famosa del mondo. Salverò l’umanità, dalla fame e dalle guerre”. (In realtà badano alla loro immagine, al loro conto in banca, ma la verità è che la tentazione di essere guru è irresistibile, l’obiettivo massimo di certe rock star, che magari hanno il diploma da salsicciai, è vincere il premio Nobel per la Pace o addirittura per la Letteratura). La seconda modalità, è quella opposta, minimalista: “Sono una mamma che si dimentica la merenda”.

Care mamme italiane, non fatevi menare per il naso. Ascoltate gli esperti, chi ha studiato, ha una laurea, un curriculum, meriti, educazione, storia… Non i “fenomeni” (in tutti gli ambiti, anche in politica, anche quando si tratta di fede o di religione, diffidate da coloro che si svegliano il mattino e gli si accende la lampadina del genio. Quelli che un giorno dicono una cosa e il successivo un’altra. Tutto è studio, metodo, competenza, programmazione…). Boicottateli, ignorateli.

Tags:
festa della mammadonne madrimadri lavoratrici
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Hannibal mette a fuoco l'Italia Meteo, temperature fino a 35°

Hannibal mette a fuoco l'Italia
Meteo, temperature fino a 35°


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.