A- A+
Costume
Fitness, il primo tracker per l'allenamento pesi in palestra

"Beast Technologies", nasce nel 2013 dall’intuizione imprenditoriale di tre ingegneri aerospaziali. Ernst Vittorio Haendler, Tommaso Finadri e Lucio Pinzoni hanno unito la loro conoscenza e l’hanno racchiusa in un fitness tracker di 1 cm x 4 ad oggi unico nel suo genere e concepito per monitorare l’allenamento pesi in palestra.

Questo rivoluzionario sensore, sviluppato grazie al supporto di atleti e trainer italiani e stranieri, permette di tracciare e di ricevere in modo accurato una serie di informazioni essenziali per chi si allena in palestra. Basta indossarlo, collegarlo al telefono via Bluetooth e scaricare l’app iOS o Android. Dopo aver selezionato la modalità di allenamento il sensore rileverà in tempo reale forza, velocità, potenza e esplosività durante l’esecuzione dell’esercizio sulla App Beast dello smartphone. I dati che ne derivano si salvano automaticamente su un portale web così da poter programmare al meglio gli allenamenti e consentire il monitoraggio dei propri progressi.

La Beast App ha la principale funzione di aiutare a creare le condizioni di allenamento ottimali. Il sensore terrà soprattutto in considerazione sia come il fisico reagisce a determinati stimoli, sia lo stato di forma in quel determinato giorno (riposato o sotto stress). Oltre a suggerire quale peso è meglio utilizzare grazie al Velocity Based Training, il sensore di Beast aiuta realmente all’atleta a capire se si sta allenando nella maniera corretta facendo emergere dei parametri fondamentali, che ad occhio nudo, non sarebbero visibili e correggibili.

Il mercato a cui si rivolge è quello degli sportivi amatoriali assidui, quello dei professionisti e quello dei trainer. Un’innovazione speciale se si pensa ai trainer e ai preparatori atletici che per motivi di distanza o di tempo non hanno la possibilità di vedere di persona l’atleta durante le sue sessioni di allenamento. Infatti grazie alla condivisione dei dati con l’account del trainer potranno monitorare a distanza i risultati degli allenamenti e caricare direttamente sulla App dell’atleta la scheda d’allenamento da seguire.

E’ già stato utilizzato dalla Nazionale italiana di calcio, è fornitore ufficiale della Nazionale italiana di Sci ed è sponsor ufficiale di Modena e Trentino Volley. Beast collabora con i preparatori e i trainer di FIP – Federazione italiana di Pallacanestro, Federazione Italiana Pallavolo, Redbull gym Santa Monica in California, Coni, FIDAF – Federazione italiana di football americano, Red Skins – Squadra di Football Americano, Parma FC – Squadra di Calcio, Seamen Milano – Squadra Football Americano, Parma Panthers – Squadra Football Americano, Agil Volley – Squadra Pallavolo femminile italiana, Power Volley Milano – Squadra Pallavolo italiana, IMG Academy - si occupa di Scouting di Atleti negli Stati Uniti, British Athletics - federazione atletica UK, Copra Volley – Squadra Pallavolo Italiana, Jastrzebski Wegiel – Squadra Pallavolo Polacca, FIT – Federazione Italiana Tennis, DVV – Federazione tedesca di pallavolo e la FIV – Federazione italiana Vela.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
beast technologiesfitness tracker
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.