A- A+
Costume
Gabriele Maggio nuovo direttore generale di Moschino

Gabriele Maggio è il nuovo direttore generale di Moschino. Lo ha annunciato il gruppo Aeffe in una nota.

Maggio, 49 anni, 6 anni in Gucci, altrettanti in Bottega Veneta, dove ha ricoperto incarichi dirigenziali a livello internazionale, arriva in Moschino in una fase cruciale dello sviluppo del brand, che ha visto crescere i fatturati in modo rilevante a partire dal 2013, grazie al nuovo direttore creativo Jeremy Scott.

Il suo incarico sarà quello di gestire la crescita in un’ottica di acquisizione di nuove quote di mercato.

“È un piacere entrare a far parte di questo bellissimo e rinomato gruppo nel contesto mondiale del lusso. Sono entusiasta per il marchio Moschino e lo sviluppo della sua enorme tradizione fortemente sentita e pronto a continuare il progetto già iniziato di crescita ed evoluzione del brand”, ha commentato il manager.

Massimo Ferretti, presidente esecutivo del gruppo romagnolo ha definito la nomina di Maggio “come un tassello importante della nostra strategia volta ad assicurare una crescita importante a Moschino in un contesto globale ricco di sfide e opportunità”.

Tags:
gabriele maggio moschino
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.