A- A+
Costume
Lady Diana, che cosa vedere stasera in tv. I programmi dedicati a LADY DIANA

TUTTO SU LADY DIANA: FOTO E RICORDI DI LADY D

 

Lady Diana su Rai Storia: "Lady D", vita e morte di una principessa

 

La storia di una principessa, passata dall'essere un'adolescente entusiasta a moglie disperata, e che nel corso del tempo e' riuscita a costruirsi una fama a livello internazionale Nel ventesimo anniversario della morte, Rai Cultura ricorda Lady Diana Spencer nel documentario in prima visione tv "Lady D - Vita e morte di una principessa", in onda giovedi' 31 agosto alle 21.10 su Rai Storia. Con immagini di repertorio della principessa e il commento del suo biografo, Sarah Bradford, il documentario racconta nella loro vera prospettiva la vita straordinaria di Diana e l'incredibile tragedia della sua morte.

 

Lady Diana su Sky Cinema

 

Su Sky Cinema Cult alle 22:45 sarà trasmesso il film del 2006, The Queen. 

 

Lady Diana su Canale 5

 

Stasera su Canale 5 andrà in onda il film dal titolo "La storia segreta di Lady D" con protagonista Naomi Watts nei panni della mamma di William e Harry. A seguire, in seconda serata, sempre su Canale 5 andrà in onda uno speciale curato da "Top Secret" durante il quale verrà trasmessa l'intervista che i figli della principessa hanno rilasciato qualche mese fa ad una tv britannica. Il documentario, andato in onda in Gran Bretagna con il titolo di Diana – Our mother: her life and legacy sul canale Itv, lo scorso 24 luglio ha scatenato nuove polemiche e diviso sull'argomento ancora di più gli inglesi. I due ragazzi per la prima volta hanno raccontato quei terribili giorni in cui vennero a sapere della morte della loro amata mamma e riveleranno cose mai dette prime.

Vent'anni anni fa l'addio a Lady Diana. Lo speciale LADY DIANA

"Oh, mio Dio, cos'e' accaduto?": furono queste le ultime parole di Lady Diana prima di perdere conoscenza, la notte della sua morte il 31 agosto di 20 anni fa. A rivelarle e' stato il vigile del fuoco francese Xavier Gourmelon, intervistato dall'emittente britannica Itv nell'anniversario della scomparsa della "principessa del popolo". "Nessuno sapeva cosa era successo, nessuno l'aveva riconosciuta", ha raccontato, "quando mi sono avvicinato c'era una donna bionda seduta a terra. Ha ripreso conoscenza, mi ha guardato e ha detto: 'Oh, mio Dio, cos'e' accaduto?', un po' agitata. Ho cercato di calmarla e le ho detto che ci saremmo occupati di lei, ma poi e' svenuta di nuovo".

 

Lady Diana, vent'anni dalla morte. Lo speciale LADY DIANA

 

La toccante testimonianza e' andata in onda nel giorno del ricordo di Diana, con gli inglesi che fin da mercoledi' sera hanno hanno fatto tappa davanti ai cancelli di Kensington Palace, l'ex residenza della principessa, per lasciare fiori, foto, peluche e per accendere candele a 20 anni da quella tragica morte. Immagini che ricordano molto quelle dei giorni che seguirono l'incidente in cui la "principessa triste" rimase uccisa insieme al fidanzato Dodi Al Fayed in un terribile schianto automobilistico nel tunnel dell'Alma di Parigi. "Ha portato una ventata di aria fresca alla famiglia reale", ha detto Caryll Foster, 57 anni, che e' arrivata davanti al palazzo alle 3 di notte. "La famiglia reale puo' essere un tantino fredda, lei era gentile e dal cuore d'oro. Era speciale e per questo vogliamo far vivere per sempre la sua memoria". Il pellegrinaggio della notte scorsa e' la prova che non sono bastati due decenni per cancellare il ricordo di Diana, nonostante i rapporti conflittuali con la regina e con i membri della casa reale. O forse proprio per questo.  

 

Lady Diana, i figli parlano per la prima volta. Lo speciale LADY DIANA

 

"Credo che non sara' mai facile per noi due parlare di nostra madre", ha raccontato in una recente intervista il principe Harry, "ma 20 anni sono un buon periodo per ricordare alla gente la differenza che ha fatto non solo per la famiglia reale ma per il mondo". Di certo non l'hanno dimenticata i medici dell'ospedale Mildmay Mission per la cura dell'Aids nell'est di Londra che la principessa aveva visitato spesso quando era ancora una casa di cura per pazienti sieropositivi. Nella strutttura e' stata organizzata una commemorazione con ex membri dello staff e il 'mecenate' dell'ospedale, l'attrice Linda Robson. Oltremanica, anche il Ponte dell'Alma e' diventato meta improvvisata di pellegrinaggio, con centiania di ammiratori della principessa che hanno visitato il luogo della morte della principessa per renderle omaggio.

 

Lady Diana, l'omaggio di William e Harry. Lo speciale LADY DIANA

 

Mercoledi' sera erano stati i figli, William e Harry, a rendere omaggio alla loro amatissima madre nel "white garden", il giardino bianco composto da 12mila bulbi di piante dai fiori bianchi, realizzato a Kensington Palace in onore di Lady D. Nel parco sara' anche eretta una statua di Diana. Il duca e il principe erano accompagnati da Kate Middleton, sotto una pioggia battente. Non e' passata inosservata l'assenza della regina Elisabetta che e' rimasta nel castello di Balmoral, storica residenza estiva sin dai tempi della Regina Vittoria, e del principe Carlo, il vedovo di Diana da cui era gia' divorziato da un anno quando mori'. William e Harry hanno poi incontrato i rappresentanti delle associazioni di volontariato di cui Diana era stata madrina, tra cui l'ospedale pediatrico Great Ormond Street. "Ognuno di noi ha perso qualcuno", ha detto loro Harry. I due fratelli non sono intervenuti a nessuna commemorazione pubblica, solo una funziona privata che si e' tenuta lo scorso primo luglio (per ricordare la sua nascita) ad Althorp House, nel Northamptonshire, nella residenza della famiglia originaria di Diana: gli Spencer. Intanto il ventennale della morte di Diana tiene banco anche sui social. Su Twitter sono dilagati i ricordi con l'hashtag #Diana20. "20 anni oggi...Il mondo ha perso un angelo", ha scritto su Instagram Elton John, amico intimo della "candela nel vento", come cantava nel giorno del funerale in una nuova, struggente, versione di "Candle in the Wind".

 

Lady Diana: a Buckingham Palace la scrivania come la lascio' lei. Lo speciale LADY DIANA

 

C'e' tutto il mondo piu' intimo di Diana -a cominciare dalle foto dei figli, William ed Harry- nell'omaggio alla 'principessa dei cuori' organizzato a Buckingham Palace in occasione del XX anniversario della sua morte. Fino alla fine dell'estate, i visitatori potranno visitare nella Stanza della Musica del palazzo reale una replica dello studio e della principessa, con la sua scrivania sistemata esattamente come i figli la ricordano, a Kensington Palace. William ed Harry hanno prestato alcuni degli oggetti appartenuti alla principessa, tra cui il baule con il suo nome marchiato in oro (D.Spencer) che accompagno' Diana per tutta la vita: prima nei giorni di scuola, alla West Heath School nel Kent, poi negli anni successivi, come custodia per riporre le lettere piu' care di amici e parenti.

 

Lady Diana, i dettagli inediti della sua vita.  Lo speciale LADY DIANA

 

Diana amava molto la musica per cui, tra gli oggetti in mostra, anche la valigetta di cuoio scuro, con il suo nome scarabocchiato sul bordo, e le musicassette all'interno: dentro alcuni super-classici, da una collezione con canzoni di Pavarotti ad album di George Michael e Phil Collins, fino ad una replica del trovatore di verdi. Tra i pezzi in mostra, anche il calendario da scrivania in argento, che le donarono Donald e Nancy Reagan, nella visita in Usa nel 1985: tra le 'Date da Ricordare' i compleanni di William, Harry e Charles; ma non c'e' quello di Diana stessa, il primo luglio.

 

lady diana (4)Guarda la gallery - LADY DIANA, LE FOTO
Tags:
lady dlady dianadiana fotodiana biografiadiana vitalady diana mortelady diana segreti
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.