A- A+
Costume
Mercatino di Natale a Bolzano: magico e anche green. Ecco tutte le novità 2016

Il Mercatino di Natale di Bolzano prende il via per la ventiseiesima volta il 24 novembre alle 17 e proporrà la collaudata formula di 80 espositori, sette partner e tre stand gastronomici a ospiti e concittadini fino al 6 gennaio 2017. Un appuntamento ogni anno attesissimo, volto alla riscoperta delle tradizioni che in Alto Adige si svelano dietro le quattro settimane dell’Avvento e dei preparativi per la festa più bella dell’anno che si raccontano con riti e usanze che si perdono nella notte dei tempi. Sarà un’edizione ricca di novità, a partire dalla pista da pattinaggio che sarà installata sulla via che dalla stazione porta in piazza Walther. Un tocco culturale in più si appresta ad impreziosire l’importante rassegna: l’artista svizzero John Almreder ha creato una proiezione video che sarà proiettata sulla facciata di Museion, il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea e un’opera, un’opera installata nel Passage del Museion, un’occasione per tutti, anche per coloro che non visitano il museo.

Ai piedi del grande albero di Natale tornerà il presepe in fedele versione rustica alpina: la Sacra Famiglia con bue e asinello all’interno di un’autentica stalla in miniatura, riprodotta con legno antico e tetto a scandole, come i masi o le baite di montagna. Nelle casette che sono il simbolo del Mercatino di Natale di Bolzano saranno esposti come sempre oggetti di produzione strettamente locale, secondo un ferreo regolamento: dalle statuette in legno alle decorazioni, dai dolci tradizionali agli accessori d’abbigliamento (pantofole e cappelli), alla cartoleria, ai piccoli strumenti musicali, alle candele decorate, alle palline di Natale decorate a mano.

Il lavoro artigianale rappresenta il 30% dell’esposizione e nella parte sud di piazza Walther si potranno ammirare le opere dei soci della cooperativa Artigiani Atesini: oggetti della tradizione, sculture di legno, cartoline artistiche, decorazioni natalizie con cristalli, candele, pittura su palline di vetro, decorazioni per regali di Natale e molto altro ancora. Presso la casetta degli Artigiani ogni giorno si potranno osservare i diversi soci della cooperativa all’opera: artigianato dal vivo al Mercatino di Natale.

Anche la gastronomia avrà un ruolo da protagonista con i suoi prodotti freschi nei diversi stand del mercatino: dal vin brulé alle frittelle di mele, dal succo di mele caldo allo Strudel. Una bevanda pensata apposta per il mercatino, in versione leggermente alcolica e non alcolica, un esclusiva del mercatino, è proposta dallo stand dei vini della città di Bolzano.

Per gli ospiti più piccoli verrà riproposto il mercatino dei bambini in piazza della Mostra: qui oggetti adatti a loro, un ricco programma di animazione, un mini parco giochi e una piccola giostra saranno gli ingredienti per un sano divertimento. E quest’anno, la novità è costituita dalla magia del “Mondo Loacker”, un ambiente nel quale immergersi con animazione, giochi e suggestioni del produttore di Auna di Sotto sul Renon. Un’occasione per i più piccoli, ma anche i grandi, di sognare ad occhi aperti in un percorso guidato di sorprese e personaggi fantasiosi, giochi ottici e percettivi.

Non dimenticando la possibilità di salire sul trenino elettrico e sulla giostra in piazza Walther o di un’“avventura” in carrozza a cavalli o sul dorso di un pony per le vie del centro storico.

 E non è finita. Il Mercatino di Natale di Bolzano, il primo del genere per anzianità e afflusso, ripropone “Un Natale di Libri”, una grande festa di scrittori e di libri con la possibilità di incontrarsi con gli autori più amatiuna passerella di firme di successo e dei best seller dell'anno. Nelle quattro settimane dell'Avvento, dal 25 novembre al 23 dicembre, saranno invitati a Bolzano una dozzina di scrittori, italiani e di lingua tedesca che presenteranno le loro ultime fatiche, fiancheggiati, perlopiù, da importanti nomi del giornalismo, dell’inchiesta o da altri scrittori altrettanto noti. E il caso di Antonio Calabrò, Giulio Anselmi, Gian Antonio Stella, l’emergente bolzanino Luca d’Andrea e molti altri che presenteranno le loro opere nel palazzo Mercantile e presso lo stand allestito nel parco della Stazione, dove i libri potranno essere acquistati.

Ma le sorprese per i visitatori del Mercatino di Natale non finiscono qui. Nel primo fine settimana del Mercatino di Natale ritornerà l’appuntamento con la “Lunga Notte dei musei” (venerdì 25 novembre) con mostre e collezioni da scoprire, visite guidate, incontri, laboratori, musica, spettacoli.  In una avvolgente atmosfera notturna sei musei bolzanini apriranno le loro porte alla città dalle 16 all’1 di notte. Fino alle 20 protagonisti saranno le famiglie e i bambini, con giochi, animazione, workshop e altre occasioni per divertirsi e imparare. In questa particolare occasione il Mercatino di Natale e i negozi del centro città saranno aperti fino alle 22.

Da non perdere la tazzina da collezione del Mercatino di Natale, tutta nuova nel suo sgargiante rosso e decorazioni dorate, un oggetto esclusivo disegnato dall’artista Christine Gallmetzer che racconta lo spirito del Natale con la raffinatezza che le è propria. 

La musica è come sempre una parte fondamentale del mercatino: le melodie tradizionali dell’Avvento Alpino” non risuonano solamente dagli altoparlanti: saranno eseguite dal vivo in tutti i fine settimana. Diverse ore di programma distribuite su tutta la giornata accoglieranno ospiti e bolzanini nel magico mondo della musica tradizionale locale, con costumi e suoni autentici, spesso tramandati solo attraverso la tradizione orale. Come di consuetudine i fiati torneranno a suonare anche dal balcone di Palazzo Mercantile su via Portici, ogni sabato alle 17.

Il 19 e 20 dicembre il mercatino vedrà l’allestimento del presepe vivente, questa volta sul palco nel centro della piazza, dove, come per magia, le figure di legno diventeranno reali, accompagnate durante il pomeriggio dalle melodie di cantori e musicisti

E per festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo verrà organizzata una speciale festa di Capodanno nel centro storico. Un susseguirsi di esibizioni live di band e dj in piazza Domenicani, spettacolari walking acts e un emozionante countdown di mezzanotte. 

Sostenibile, regionale e unico. Anche nel 2016 il Mercatino di Natale di Bolzano si presenta con uno splendido abito “verde”, avendo ottenuto la certificazione di Green Event. Sempre più sinonimo di sostenibilità, regionalista e genuinità, il mercatino ha ottenuto la certificazione grazie al rispetto di parametri come l’utilizzo di prodotti a basso impatto ambientale, il risparmio energetico e un’efficace gestione dei rifiuti. In particolare, gli ospiti sono invitati a separare i rifiuti con contenitori dedicati alla differenziata, a gustare prodotti regionali a chilometro zero. Anche nei bagni, gestiti pubblicamente, i prodotti usati per la pulizia sono a basso impatto ambientale, così come la carta. Per chi viene durante la settimana, l’invito è a degustare i prodotti con i piatti in ceramica, lavabili e riutilizzabili, così come a servirsi degli accessori prodotti in materiale non plastico. Ma anche a cercare la specialità a base di vino, le tagliatelle al Lagrein presso lo stand chiamato “Delle Streghe”; anche i vegetariani saranno accontentati con numerose proposte in ogni punto gastronomico del mercatino.

Un’altra novità di quest’anno sarà la produzione del pane nel parco della Stazione, uno stand che attirerà i visitatori da lontano con il profumo del pane appena sfornato.

I progetti sociali sono inclusi nei criteri di assegnazione del marchio: oltre al mercatino delle associazioni, proposto dal Comune di Bolzano in piazza del Grano, le decorazioni di via della Mostra sono state realizzate da un gruppo di persone disabili e con problemi psichici che hanno immesso la loro creatività in grandi sfere coloratissime che saranno appese per tutto il periodo nella via che conduce al mercatino dei bambini.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mercatini natale bolzanobolzano mercatini natale
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota BZ4X, il primo veicolo elettrico a batteria (BEV)

Toyota BZ4X, il primo veicolo elettrico a batteria (BEV)


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.