A- A+
Costume
Moda: Prada dice addio a pellicce animali, via da passerelle dal 2020

Svolta animalista per Prada: il gruppo del lusso italiano ha decretato l'addio all'uso di pellicce animali, seguendo le orme di altre importanti case del lusso che da qualche tempo hanno deciso di venire incontro alle istanze etiche sollecitate da attivisti e consumatori. Il gruppo - che include i marchi Prada, Miu Miu, Church's e Car Shoe - ha annunciato che la misura entrerà in vigore dal prossimo febbraio dopo la collezione femminile primavera/estate 2020.   

Una decisione che fa seguito al "dialogo positivo" con la Fur Free Alliance (Ffa), una coalizione di oltre 50 organizzazioni per la difesa degli animali tra cui in particolare Lav e Humane Society of the United States, ha spiegato Miuccia Prada, ricordando "l'impegno del Gruppo Prada verso l'innovazione e la responsabilità sociale". "Concentrarci su materiali innovativi consentirà all'azienda di esplorare nuovi confini del design creativo soddisfacendo al contempo la domanda di prodotti etici", ha sottolineato.

Finora Prada ha utilizzato pellicce di visone, volpe e coniglio per i suoi prodotti. Gli animali vengono allevati rinchiusi in gabbie piccolissime, spesso mostrano segni di auto-mutilazione e comportamenti malati. Lo stop all'uso di pellicce animali è una tendenza sempre più consolidata nella moda: negli ultimi anni molti gruppi l'hanno fatta propria, Armani, Gucci, Versace, Furla, Bottega Veneta, Burberry, Donna Karan e Michael Kors/Jimmy Choo, così come lo stilista Jean-Paul Gaultier.

Commenti
    Tags:
    pradaprada sfilateprada pellicceprada pellicce addioaddio pellicce modamoda pellicce
    in evidenza
    Nargi, che sirena al tramonto L'ex velina infiamma Instagram

    Un'estate bollente- FOTO

    Nargi, che sirena al tramonto
    L'ex velina infiamma Instagram

    
    in vetrina
    LG, i nuovi auricolari TONE Free si adattano agli stili di vita più dinamici

    LG, i nuovi auricolari TONE Free si adattano agli stili di vita più dinamici


    casa, immobiliare
    motori
    Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

    Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.