A- A+
Costume
Nivea, pubblicità razzista: la nuova crema Nivea sbianca la pelle nera

Nivea pubblicità razzista: ecco Natural Fairness la nuova crema che sbianca la pelle nera

 

Pubblicità razzista, Nivea sotto accusa: lo spot della crema Nivea Natural Fairness trasmessa in Africa fa scattare la polemica. Dopo la pubblicità Dove, adesso tocca a Nivea essere criticata per una comunicazione pubblicitaria razzista.

 

Spot razzista Nivea: schiarisce la pelle nera e la rende più bella

 

Lo spot della Nivea tacciato di razzismo è quello che la società ha realizzato per il mercato africano, nello specifico per i paesi Nigeria, Ghana, Camerun e Senegal,  per promuovere la  nuova crema Nivea Natural Fairness.

Lo slogan la dice già tutta “For Visibly Fairer Skin”, ovvero “Per una pelle visibilmente chiara”. Ma se non bastasse ecco la pubblicità trasmessa sui canali tv. 

Lo spot Nivea accusato di razzismo, dove per protagonista c’è la bellissima donna di colore Omowunmi Akinnifesi, ex miss Nigeria, mostra una mamma che prima di andare a prendere la propria figlioletta si spalma la crema Nivea nel suo corpo. La sua pelle diventa così talmente bella chiara e luminosa che l'insegnante della figlia la scambia per la sorella della bimba e dice “'Mamma? Wow, hai la pelle luminosa più bella!"

La pubblicità di prodotti per schiarire la pelle non è una novità in Africa, ma questa è un po’ troppo per un colosso multinazionale quale Nivea è.

Tags:
nivea pubblicità razzista





in evidenza
Annalisa snobba il marito: "Sanremo? Non ci siamo visti, avevamo da fare: è andata così"

Guarda il video

Annalisa snobba il marito: "Sanremo? Non ci siamo visti, avevamo da fare: è andata così"


in vetrina
Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

motori
Kia svela EV3: il nuovo SUV elettrico compatto con 600 km di autonomia

Kia svela EV3: il nuovo SUV elettrico compatto con 600 km di autonomia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.