A- A+
Costume
Paestum, ecco il progetto "Adotta un blocco delle mura"

Per l’antica Poseidonia, il 2018 sarà all’insegna del “Paestum Inside”. Non solo perché a Paestum è possibile entrare nei templi e nei depositi, ma anche perché con la complicità del paesaggio, il sito Unesco entra nell’anima di chi la visita dal Settecento fino ad oggi.
Evento centrale del prossimo anno sarà la Tomba del Tuffatore: la più antica tomba dipinta con scene figurative nel mondo greco fu trovata 50 anni fa, nel 1968. La rappresentazione del giovane che si tuffa nell’acqua, famosa in tutto il mondo pone ancora molti quesiti e il dibattito scientifico sul suo significato continua. All’anniversario saranno dedicati una mostra, che si inaugurerà il 3 giugno e un convegno internazionale che si terrà dal 4 al 6 ottobre. Tramonti e passeggiate tra i templi illuminati ritorneranno nei mesi di luglio e agosto dal venerdì alla domenica con aperture straordinarie fino a mezzanotte con “Paestum by night ” e la rassegna di musica e danza “Heraia - musica ai templi” ogni venerdì nei pressi del tempio di Nettuno. Si riconferma, inoltre, per la prima domenica del mese con ingresso gratuito per tutti, l’appuntamento con il “Sentiero degli Argonauti” passeggiate dal tempio di Athena al mare guidati da Legambiente. La novità sarà l’iniziativa “Family Lab“: ogni prima e terza domenica del mese tutta la famiglia verrà coinvolta in divertenti itinerari per esplorare diverse parti del Museo, alla scoperta dell’antica città di Paestum. Da marzo a dicembre, invece, visite guidate con “Paestum per tutti“: grazie ad un percorso senza barriere architettoniche, si potrà entrare all’interno della Basilica, il tempio più antico di Paestum e attualmente l’unico nel Mediterraneo accessibile a tutti. Ogni venerdì, infine, si apriranno le porte dei depositi con visite guidate in italiano e inglese, mentre a marzo, maggio e settembre rivivranno i “Giorni romani“. Intanto, parte la campagna “Adotta un blocco delle mura”, l’iniziativa voluta dal direttore tedesco Gabriel Zuchtriegel finalizzata a preservare la bellezza delle antiche mura dal più temuto invasore: il Tempo. “Un’opportunità per dichiarare l’amore per Paestum, contribuendo direttamente a preservare la bellezza del sito per le future generazioni”. Con soli 50 euro si potrà adottare un blocco delle mura per un anno ed entrare a far parte dei donatori dell’antica Poseidonia. “Grazie a questo supporto, potremo riuscire a difendere questo inestimabile patrimonio, come un tempo queste stesse mura difendevano la città di Paestum”. Adottando uno o più blocchi delle mura si otterranno una serie di benefici da utilizzare per l’anno in corso:  l’ingresso libero per ogni blocco adottato, la newsletter dedicata per essere sempre aggiornati sulla manutenzione e lo stato delle mura e per chi lo desidera, l’inserimento del nome e l’indicazione del blocco adottato sul sito web del Parco archeologico. Inoltre, grazie all’iniziativa ministeriale Art Bonus, la donazione per il progetto “Adotta un blocco delle mura di Paestum” consentirà una detrazione fiscale pari al 65% della donazione stessa.

Eduardo Cagnazzi

Iscriviti alla newsletter
Tags:
paestum marketingpaestum archeologiapaestum adotta un blocco delle mura
in evidenza
Mourinho furia contro Orsato Ma non per il rigore...

Juve-Roma, polemica continua

Mourinho furia contro Orsato
Ma non per il rigore...

i più visti
in vetrina
Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre

Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre


casa, immobiliare
motori
Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie

Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.