A- A+
Costume
Paul Jarvis, il minimalismo può salvare le aziende, imparare dal lavoro a casa

Può l’emergenza Covid-19 insegnare alle aziende, ai dipendenti e ai professionisti, a essere più efficienti, ottenere di più, facendo molto meno? La risposta è sì, secondo Paul Jarvis, scrittore, consulente aziendale e formatore canadese, autore del libro “Il minimalismo nel business” (nella traduzione in italiano della Casa Editrice Mgmt).

Nel libro, che ha fatto molto discutere in Canada e America, Jarvis spiega alle aziende come eliminare gli elementi superflui in azienda, per ottenere più felicità, libertà e profitti: “Proprio adesso che tutto sta cambiando così rapidamente, è un momento ideale per applicare un filtro tra ciò che non è necessario fare in azienda e sul lavoro e ciò che è invece necessario. È il momento propizio per trovare un migliore equilibrio tra crescita e profitto, bisogni dei clienti e della comunità”, spiega Jarvis. 

Il falso mito della crescita a tutti i costi                                                                                                                                  Il libro spiega i danni di una “fake news” che condiziona la vita di molti imprenditori: il falso mito della crescita a tutti i costi. Jarvis parte da una domanda che si è posto durante la sua carriera di consulente di business (tra le aziende per cui ha lavorato Microsoft e Mercedes-Benz): “Siamo sicuri che “fare di più” sia sempre sinonimo di “fare meglio”? Alcune aziende considerano la crescita come unico indicatore di successo, ma a che prezzo? Più revenue significa spesso più investimenti e spese, e quindi meno profitto. Significa allargare troppo il mercato rivolgendosi a un altro tipo di pubblico, con il rischio di perdere il proprio”, continua Jarvis.

Imparare l’efficienza dallo smart working                                                                                                                                Per rendere le aziende “minimaliste”, recuperando una dimensione più umana, più attenta ai bisogni dell’ambiente e della società, due aspetti diventano prioritari per l’autore: l’autonomia dei collaboratori e una relazione tra capi e dipendenti che si basa su una vera empatia. Due necessità che lo smart working, in tempo di emergenza, può insegnare a tutti: 

“Lavorare da casa significa per tutti occuparci di tante cose contemporaneamente, come la cura dei figli. Per questo, diventa necessario ridurre le ore di lavoro, focalizzandosi ogni giorno sulle attività che davvero contano. Questo puoi farlo se rimuovi i compiti e i processi inutili ai quali ti eri abituato. Questo renderà tutti più autonomi e responsabili”.

Anche sul fronte “empatia”, l’emergenza ci sta insegnando tanto, con le videochiamate che diventano un modo per conoscere di più gli aspetti anche più privati dei collaboratori e dei capi, come fa notare l’autore:  “Sarà tutto più genuino. In una videochiamata capita di vedere tuo figlio o quello del tuo capo gironzolare per casa. Essere tutti nella stessa situazione, vivere simili difficoltà e gestire lo stress dell’ansia della pandemia, ci ha avvicinato tutti e ci ha offerto la possibilità di capirci di più”.

Tre step per un business minimalista                                                                                                                          Come fare per efficientare i processi del proprio business, trasformandolo in “minimalista”? Sono tre gli step da seguire secondo Jarvis: imparare a dire solo i sì giusti: per sviluppare un business che abbia come mission la creazione di valore reale per te e per i tuoi clienti; capire quello che significa “abbastanza” per te: chiediti “di cosa hai bisogno per rendere il tuo business profittevole e sostenibile”, “come capire di aver raggiunto questi traguardi”, e “cosa sei disposto a cambiare o a non cambiare una volta che li hai ottenuti”; considerare che ogni nuova opportunità ha uno scotto da pagare: quando allarghi il tuo business valuta bene i costi e gli obblighi associati e chiediti sempre “se ne vale la pena”.

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    lavorocovidfelicitàsuperfluo
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    CDP, presentato il report sulla sostenibilità nei sistemi agroalimentari

    CDP, presentato il report sulla sostenibilità nei sistemi agroalimentari


    casa, immobiliare
    motori
    Stellantis lancia il nuovo Scudo e Ulysse anche 100% elettrici

    Stellantis lancia il nuovo Scudo e Ulysse anche 100% elettrici


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.