A- A+
Costume
Pieraccioni ironizza su Salt Bae: "Con mezza braciola ci compri il motorino"

Leonardo Pieraccioni punge lo chef Sal Bae, per i prezzi dei suoi ristoranti e polemizza per un conto da 162mila euro

A distanza di qualche mese, dal famoso conto pagato dal cliente presso uno dei ristoranti del noto chef Sal Bae, il comico Leonardo Pieraccioni dal suo profilo Instagram commenta lo scontrino che ha fatto discutere la rete.

Precisamente Leonardo Pieraccioni ricorda ai suoi follower il conto da 162 mila euro spesi da un cliente, presso il locale di Abu Dhabi di Salt Bae, sostenendo che la qualità non era mai cara. Nel conto, ci sono: due bistecche Golden Sirt con oro alimentare da 1.184 euro, altre due Golden Ottoman da 1.448 euro e due Golden Istanbul da 2.370 euro. A far lievitare il prezzo, però, sono state le bevande: se una birra Heineken è stata messa a 15 euro, ecco che sette bottiglie di vino Petrus, di svariate annate, sono costate qualcosa 2mila euro l’una (o anche più nel caso di specifiche annate).

LEGGI ANCHE: Salt Bae, lo chef-meme che piace ai vip apre un ristorante a Milano

Iscriviti alla newsletter
Tags:
contoleonardo pieraccionisalt bae





in evidenza
"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"

De Filippi furiosa in tv

"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"


in vetrina
Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire

Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire

motori
Carlos Tavares politicizza il futuro dell'automobile a "L'Événement" su France 2

Carlos Tavares politicizza il futuro dell'automobile a "L'Événement" su France 2

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.