A- A+
Costume

Lo hanno definito un miracolo della medicina quello realizzato nell’Istituto di Oncologia di Gliwice, in Polonia. Si tratta di un trapianto di volto in tempo record a un trentatreenne, rimasto vittima di recente di un gravissimo incidente sul lavoro.

L’unicità di questo trapianto sta nel fatto che è stato eseguito a brevissima distanza di tempo dall’evento traumatico che lo ha reso necessario. Solitamente per operazioni di questo genere la preparazione dura mesi, se non anni, in questo caso è durata qualche settimana e il giovane ha potuto riavere quella parte della propria faccia che gli era stata sottratta da un macchinario impiegato per tagliare le pietre, e che gli aveva lesionato persino una mascella.

Il trentatreenne polacco è rimasto sotto i ferri per ben ventisette ore, e al termine del delicato intervento di ricostruzione è apparso subito sereno. La sua gioia sembrava trapelare fin dai primi istanti, tanto da farsi immortalare sul lettino dell’ospedale con il pollice all’insù. Il paziente è quindi ritornato alla vita in pochi giorni, merito anche della profonda esperienza dei medici, impegnati nel centro oncologico a effettuare le ricostruzioni facciali di quei pazienti rimasti sfigurati dai tumori. Ora dovrà prendere costantemente dei farmaci, al fine di escludere la possibilità di rigetto, come di norma avviene per i pazienti che subiscono altre tipologie di trapianti.

trapianto facciaATTENZIONE: LE IMMAGINI POSSONO URTARE LA SENSIBILITA' DEI LETTORI.
Tutti i trapianti di visoGuarda la gallery

 

 

ALTRI TRAPIANTI DI VISO

 

Dallas Wiens, l'uomo senza faccia ha un nuovo viso

dallas 400

ATTENZIONE: LA VISIONE DI QUESTE IMMAGINI POTREBBE URTARE LA SENSIBILITA' DEL LETTORE LE IMMAGINI

dallas

ATTENZIONE: LA VISIONE DI QUESTE IMMAGINI POTREBBE URTARE LA SENSIBILITA' DEL LETTORE LE IMMAGINI

 

Un batterio le divora gambe e braccia: la storia choc di Katy

Tags:
trapianto faccialerecord

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in

Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.