A- A+
Costume

 

 

ristorante silenzio

Silenzio a tavola. Almeno per un paio di sere alla settimana, il venerdì e la domenica. Assolutamente proibito parlare. Bisogna solo dedicare la propria attenzione a gustare il cibo e se mai alla riflessione, ma rigorosamente con se stessi. Questa l'iniziativa lanciata dal ristorante "Eat" di New York, nel quartiere di Brooklyn (nella foto a lato, da Facebook).

Un'idea nata dopo le lamentele dei clienti. "Voglio donare alle persone  - ha spiegato il titolare Nicholas Nauman, 28 anni - la possibilità di apprezzare il cibo con un'attenzione particolare, un'esperienza impossibile durante le cene che si consumano di solito a New York".

Il menù resta lo stesso degli altri giorni: prodotti bio e piatti vegetariani, ma cambia il contesto. Quattro portate in tutto. Il divieto di parola scade una volta consumato il dolce, quando i commensali si lasciano andare a un applauso di sollievo. E l'iniziativa, inaugurata un mese fa, sta avendo successo, perché è sempre tutto esaurito e bisogna prenotare con qualche giorno di anticipo.

Tags:
ristorantesilenziocibo
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.