A- A+
Costume
Chiara Ferragni-Elodie incantano Sanremo: sfida di look. Vota il tuo preferito

Per il suo primo ingresso sul palco dell'Ariston Chiara Ferragni si è presentata con un "abito manifesto", caratterizzato dalla stola lunga e bianca ricamata con la frase "pensati libera". L'abito è di seta, nero, a corolla, ispirato alla tradizione Dior e realizzato direttamente dal brand, grazie alla stretta collaborazione tra Chiara e la direttrice artistica Maria Grazia Chiuri.

Chiara Ferragni
 

Al look si è aggiunta una novità: il nuovo taglio di capelli, un "faux bob" morbido, con una piega ondulata. Il trucco è firmato Manuele Mameli, molto marcato sugli occhi, che rimanda al nero dell’abito. Per i gioielli Ferragni è rimasta sobria, ha optato per orecchini gioiello poco vistosi. 

Il secondo outfit sfoggiato da Chiara Ferragni ha un nome: il "Vestito Senza Vergogna", ed è una creazione in tulle color carne che riproduce, grazie ad un ricamo trompe l’oeil, il corpo dell’influencer senza filtri. Un’illusione di nudità per riportare l’attenzione sui diritti delle donne, sul diritto all’uguaglianza di genere, sulla libertà a essere e indossare ciò che si vuole. Un impegno ribadito nell’abito peplo contro l’odio, contraddistinto dal ricamo di alcune frasi misogine e sessiste realmente apparse sui profili social di Ferragni.

Chiara Ferragni
 

L’ultimo abito della serata per Chiara Ferragni a Sanremo 2023 è una tuta in jersey ricamata di strass all'interno di una gonna di tulle. Un invito a rompere le convenzioni imposte dal patriarcato e ad uscire dalla gabbia.

Elodie a Sanremo 2023 diventa un "cigno nero"

Iscriviti alla newsletter
Tags:
chiara ferragnielodielooksanremo





in evidenza
Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)

Affari va in rete

Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)


in vetrina
Pepsi, ristorante temporaneo in Duomo a Milano: atmosfere vintage e gusti americani

Pepsi, ristorante temporaneo in Duomo a Milano: atmosfere vintage e gusti americani

motori
Lancia torna alla 1000 Miglia con Miki Biasion e l'iconica Aurelia B20 GT

Lancia torna alla 1000 Miglia con Miki Biasion e l'iconica Aurelia B20 GT

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.