A- A+
Costume
Il 68% degli amici poi si fidanza. Il segreto? Complicità e risate

Il 68% delle storie di amicizia si trasforma in amore, seguito dal 25% di chi cerca l’amore altrove e da un 7% di coloro che non vogliono rischiare di perdere una persona speciale trasformando un rapporto di amicizia in qualcosa in più. Questo è quanto emerge da un recente sondaggio condotto da Eliana Monti, importante club per single italiano. Ma cosa porta due amici a diventare fidanzati? Secondo il sondaggio le motivazioni sarebbero parecchie. Infatti, sempre più spesso, quelli che fino a qualche giorno prima sono dei semplici e buoni amici, il giorno dopo, senza neanche rendersene conto, sono due veri e propri innamorati. Ma cosa scatta dentro? Quale scintilla viene attivata?

Al primo posto, secondo gli intervistati, con il 60% delle preferenze c’è la confidenza. Un fattore, questo, che tra due persone che non si conoscono si acquista con gli anni, con il tempo. Tra due amici questo step è già ben che superato e, inconsciamente, si è pronti a qualche cosa in più. Riuscire ad essere se stessi senza filtri, senza sapere se dall’altra parte faccia piacere un atteggiamento o meno è un fattore che aiuta notevolmente il formarsi delle coppie.

In seconda posizione, con il 21%, c’è poi la capacità di ridere insieme. Sicuramente legata alla complicità, è un aspetto che non deve mancare quando si tratta di vivere una storia d’amore. Si sa che chi fa ridere una donna l’ha già conquistata ma quando la cosa è reciproca si palesa la condizione perfetta per iniziare una storia d’amore. E tra due amici la risata schietta non manca sicuramente, anzi…

Al terzo posto, con il 14% delle preferenze, c’è poi la sicurezza che solo un amico sa dare. È difficile pensare che una persona che si conosce da tempo possa far del male, possa deludere o riservare spiacevoli sorprese. Per questo la scelta molte volte cade proprio nei confronti di chi ci è accanto da una vita, di chi magari ha saputo consolare in momenti di difficoltà o ridere quando si trattava di farlo. Solo chi ci conosce bene sa come prenderci e come comportarsi con noi in ogni occasione. Ecco del perché molte volte ci si lascia trasportare dalla voglia di condividere qualcosa di più che una semplice amicizia.

In ultima posizione, con il 5%, ci sono poi motivazioni inspiegabili. Ebbene si, c’è anche chi non è ancora riuscito a capire come mai si è passati da amicizia ad amore ma ormai non può fare più a meno della propria dolce metà.

“Ormai non è raro vedere come due semplici amici, dal niente, si ritrovano a condividere attimi importanti della loro vita – sostiene la signora Monti, fondatrice del Club per single – Quando il sentimento è reale, quando tra due persone c’è rispetto, fiducia, lealtà, anche una semplice amicizia si può trasformare in una magnifica storia d’amore. E poi si sa, la distanza tra amore e amicizia è un bacio!” 

Tags:
singleamiciamiciziaamore
in evidenza
Natale gender free : al bando gli spot dei regali "sessisti"

La legge che crea polemica

Natale gender free: al bando gli spot dei regali "sessisti"


in vetrina
Bike Economy, i ricavi della filiera crescono del 46% in cinque anni

Bike Economy, i ricavi della filiera crescono del 46% in cinque anni

motori
Mercedes-Benz Italia e il Campus Bio-Medico lanciano la Mobility Alliance

Mercedes-Benz Italia e il Campus Bio-Medico lanciano la Mobility Alliance

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.